La pasta è senza alcun dubbio uno dei più famosi cavalli di battaglia della gastronomia italiana. Questa deliziosa pietanza fa parte della nostra tradizione da tempo immemorabile. Già al tempo dei romani venivano preparati dei piatti, che potevano essere considerati dei progenitori dei ravioli per come ora li conosciamo noi. Proprio il cuoco "Marco Gavio Apicio" preparava una sorta di torta simile per ripieno al raviolo moderno. Durante il corso dei secoli, questa particolare ricetta venne maggiormente apprezzata e passò ad indicare un ripieno di verdure, carni e pesce racchiuso in un involucro di pasta.

Nel 1200, Genova cominciò a diffondere i ravioli utilizzandoli addirittura come scambio commerciale per le transazioni economiche. Questa prelibatezza venne esaltata anche da Boccaccio nel Decameron. Oggi, i cuochi di tutto il mondo si sbizzarriscono nella creazione di specialità sempre diverse utilizzando ingredienti differenti.

I ravioli tricolori sono senza alcun dubbio una leccornia per chi ama la buona tavola e allo stesso tempo vuole degustare una vera ghiottoneria per il palato. Sono stati battezzati per l'appunto con questo nome in onore della nostra bandiera nazionale. Rappresentano, infatti, quanto di più buono possa identificarsi con l'italianità nel mondo. Ottimi per una cena con gli amici oppure per un pranzo importante.

QuI di seguito ne andiamo a proporre la versione più semplice da fare ma davvero gustosa.

Ingredienti

Quantitativi per 4 persone

Tempo di preparazione 2 ore circa. Tempo di cottura 30 minuti.

Per la pasta:

  • 500gr di farina
  • 5 uova
  • 2 cucchiai di spinaci lessati e tritati
  • 1 cucchiaio di salsa di pomodoro
  • formaggio grana grattugiato
  • sale

Per il ripieno:

  • 1 kg di spinaci tritati e lessati
  • 120 gr di ricotta
  • 50 gr di mascarpone
  • 1 pugnetto di grana grattugiato
  • 1 uovo
  • noce moscata
  • sale e pepe

Per la salsa:

  • 150 gr di gherigli di noci
  • 50 gr di pinoli
  • la mollica di un panino bagnata nel latte e strizzata
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere circa di panna
  • olio
  • sale

Preparazione

Per prima cosa, impastate 300 gr.

di farina con 3 uova, lavorate la pasta e avvolgetela in un telo. Preparate un secondo impasto con 100 gr di farina ,1 uovo e 2 cucchiai di spinaci lessati e tritati, lavoratelo e avvolgetelo in un telo. Infine, impastate la farina e l'uovo rimasto con la salsa di pomodoro: si otterranno così 3 impasti di diversi colori.

Preparate il ripieno mescolando gli spinaci con la ricotta, il mascarpone, il grana, l'uovo, una grattugiata di noce moscata, sale e pepe. Lavorate la pasta gialla nei rulli della macchina per raffinarla bene, poi riducetela in tante strisce abbastanza sottili e poco larghe. Riducete in una lunga striscia anche le paste sia verde che quella rossa. Ricavate dalla striscia rossa e verde delle porzioni larghe come un dito mignolo. Appoggiatele, alternandole, sulla sfoglia gialla alla distanza di circa 2 centimetri. Appiccicatela alla sfoglia gialla facendovi passare sopra il matterello, schiacciando con forza. Farcite la pasta con il ripieno preparato, ricavatene dei ravioli quadrati o rettangolari e schiacciate bene gli orli con i rebbi di una forchetta per evitare, che il ripieno esca durante la cottura.

Scottate per un attimo i gherigli di noci in acqua bollente, sbucciateli e passateli in un mortaio con i pinoli, la mollica di pane, l'aglio e qualche pizzico di sale fino a ridurre gli ingredienti in poltiglia. Lessate i ravioli in abbondante acqua salate, poi scolateli e serviteli con al salsa e abbondante formaggio grattugiato e servite.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!