Il lievito di birra è uno degli ingredienti più utilizzati in cucina ma non sempre è disponibile.

Infatti, come la farina, esso rappresenta uno dei classici ingredienti presi d’assalto al supermercato a cui ricorriamo, durante il tempo libero, quando vogliamo improvvisarci panettieri, pizzaioli e pasticceri.

Ma cucinare senza lievito di birra è possibile e le Ricette che non ne prevedono l'uso possono essere molto utili nei momenti in cui non riusciamo a reperirlo o, semplicemente, non possiamo recarci al supermercato. Ciò rappresenta un'alternativa istantanea, leggera e digeribile come l'impasto di questi calzoni a base di farina e panna.

Un ottimo 'salva cena' nei momenti in cui non sappiamo cosa cucinare o da preparare quando vogliamo svuotare il frigo dagli avanzi; questi calzoni, infatti, sono buoni con qualsiasi ripieno, dal semplice pomodoro e mozzarella fino alla farcitura dai sapori più complessi come salsiccia, funghi porcini e scamorza.

Potete tuffarli in olio bollente e friggerli ma, per mantenere la leggerezza dell’impasto, è consigliata la cottura al forno.

Ingredienti

Dosi per circa 15 calzoni

  • 150 g di farina 00 (o integrale)
  • 150 g di farina manitoba
  • 200 ml di panna da cucina diluita in 20 ml di latte
  • 1 cucchiaino di sale
  • semi di sesamo o di cumino

Per spennellare:

  • un po’ di latte
  • 1 tuorlo d’uovo

Procedimento

In una ciotola, versate la panna e i 20 ml di latte mescolando con una forchetta.

Aggiungete il sale e a poco a poco la farina continuando a mescolare. Versate l’impasto su un piano da lavoro infarinato e iniziate ad impastare con le mani fino a renderlo liscio ed elastico. Stendete l’impasto con un mattarello per ottenere una sfoglia dello spessore di mezzo centimetro e con l’aiuto di uno stampo o di un coppa pasta realizzate le forme.

Farcite a vostro piacimento e con un po’ di latte, spennellate i bordi chiudendo a mezzaluna. Sigillate bene i bordi con l’aiuto di una forchetta e spennellate la superficie dei calzoni con una miscela di latte e tuorlo d’uovo, ricoprendola con un pizzico di sale e semi di sesamo o di cumino. Cuoceteli in un forno ventilato ben caldo a 180° per circa 25 minuti, disponendoli su una teglia ricoperta di carta da forno.

In alternativa, potete friggerli in olio bollente girandoli da entrambi i lati fino alla completa doratura. Successivamente, posizionateli su un vassoio rivestito da carta assorbente e serviteli caldi.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!