Con l'avvicinarsi della giornata di commemorazione dei defunti, ossia il primo novembre, ci si accinge a preparare qualche manicaretto da gustare in memoria dei propri morti. Molto gustose sono le fave dei morti, dei dolcetti calabresi piccoli e sofficissimi.

Sebbene l'ingrediente principale di questi biscottini sfiziosi sia la mandorla, tantissime sono le varianti di questa ricetta; una delle più delicate e apprezzate è quella realizzata con mandorle e pinoli tritati finemente: tali ingredienti vengono impastati con zucchero, uova e farina e aromatizzati con scorza di limone, cannella e grappa.

Al posto delle mandorle tritate può essere impiegata direttamente la farina di mandorle in eguale quantità. Le fave dei morti, apprezzate non solo dagli adulti, ma anche dai bambini per il loro gusto e la loro morbidezza, possono essere create in varie forme, ma quella più comune è sicuramente quella tondeggiante. Questi biscottini possono essere conservati sotto una campana di vetro oppure all'interno di una scatola di latta per non oltre quattro giorni.

Di seguito, viene proposta la ricetta in tutte le sue fasi.

Gli ingredienti delle fave dei morti

Gli ingredienti per quattro persone sono:

  • 150 grammi di farina 00;
  • 130 grammi di mandorle pelate;
  • 50 grammi di pinoli;
  • 1 uovo;
  • 2 tuorli;
  • Scorza di 1 limone;
  • 150 grammi di zucchero a velo;
  • 5 grammi di cannella in polvere;
  • 1 cucchiaio di grappa.

La preparazione

La preparazione inizia tritando in un mixer inizialmente le mandorle e subito dopo i pinoli.

In una ciotola sbattere l’uovo e i due tuorli assieme alla grappa. Su di una spianatoia infarinata versare la farina, le mandorle precedentemente tritate e setacciare lo zucchero a velo. Successivamente, aggiungere anche i pinoli tritati e amalgamare il tutto con le mani, formando al centro una fontana.

Infine, unire la cannella in polvere e la buccia grattugiata di un limone non trattato.

Dopo avere esaurito tutti gli ingredienti, versare le uova sbattute assieme alla grappa al centro della fontana, dopodiché iniziare ad impastare con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo e modellabile. Tagliare un pezzo di impasto alla volta, formare un salsicciotto di circa un centimetro di diametro e poi dividerlo in tocchetti della larghezza di un centimetro.

Dare ai tocchetti una forma rotonda e procedere in questo modo fino all'esaurimento dell'impasto. Mettere le palline ottenute su una leccarda foderata con carta da forno, mettere in forno e cuocere a 180° per 15 minuti. A cottura ultimata, sfornare i dolcetti e, dopo averli fatti raffreddare, servirli.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!