I carciofi detti anche (Cynara scolymus) fanno parte della famiglia delle Astanacee. Si tratta di una una pianta erbacea molto versatile in cucina, che viene coltivata in Italia e negli altri paese ad uso alimentare, ma anche medicinale. La pianta Cynara era già conosciuta dai greci e dai romani e, a quanto sembra, le si attribuivano poteri anche afrodisiaci. Nel XV secolo il carciofo era già consumato in Italia, venuto principalmente dalla Sicilia e poi apparso nelle tavole dei toscani nel 1466. Oggi i carciofi fanno parte di un'ampia gamma di piatti molto succulenti, che vanno dall'antipasto, al primo oppure al semplice piatto unico.

I tortelli ripieni di carciofi sono considerati un primo piatto italiano davvero succulento. Sottilissimi fagotti di sfoglia attorno ad un saporito ripieno di carciofi, talmente buoni e deliziosi da degustarsi solamente con burro e salvia. Si dice che anche Caterina De' Medici ne andasse davvero ghiotta. Addirittura la famosa italiana portò con sé in Francia l'ideatore di questa leccornia. Qui di seguito andiamo a proporre la versione più famosa e più semplice da preparare ma di sicuro effetto.

Ingredienti

Quantitativi per per 4 persone:

Tempo di preparazione 20 minuti;

Tempo di cottura 30 minuti;

  • 600 gr di farina bianca5
  • 6 uova
  • 6 cucchiai di spinaci lessati e tritati
  • 12 cuoricini di carciofo
  • 80 gr di burro
  • 400 gr di ricotta
  • 80 gr di parmigiano grattugiato
  • qualche foglia di salvia
  • noce moscata - sale e pepe

Preparazione

Per prima cosa con metà della farina e tre uova preparate la pasta semplice.

Preparate anche un altro impasto con la farina rimasta, le uova rimaste e gli spinaci lessati e strizzati. Tenete i due impasti da parte in attesa della farcia. Fate scaldare in una padella piccola, la metà del burro e i cuori di carciofi. Affettateli in maniera molto sottile, poi aggiungete del sale, quindi setacciateli e aggiungeteli alla ricotta e al formaggio grattugiato.

Rimescolate con un po' di noce moscata, sale e pepe. Stendete i due tipi di pasta in due sfoglie sottilissime e con un coppa pasta rotondo suddivideteli in cerchi tondi. Farcite i tondini di pasta semplice con il ripieno di carciofi, poi appoggiate sul ripieno i rimanenti tondini di pasta verde. Suggellate i bordi con le dita in modo da unire bene i due tipi di pasta colorata.

Fate combaciare i due estremi dei tondini in modo da toccarsi e da ottenere dei tortelli. Gettateli in abbondante acqua salata rigorosamente in piena ebollizione, scolateli e conditeli ill burro fuso rimasto e insaporito con delle foglioline di salvia. Volendo guarnite con del grana. E soprattutto ricordate che si tratta di un piatto che va consumato rigorosamente caldo.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!