I maccheroni fanno parte della tradizione italiana sin dai tempi antichi. Si tratta di un formato di pasta molto diffuso soprattutto al sud Italia, eseguito con la semola di grano duro oppure con l'aggiunta di uova. La forma cilindrica allungata e bucata distinguono questo preparato da altri formati. Molto apprezzati soprattutto al Sud Italia dove questo alimento viene allestito con i più svariati condimenti e salse. La leggenda narra che i maccheroni vennero importati da Marco Polo nel 1292 dal lontano Catai, l'attuale Cina. Ma in realtà molti esperti del settore li fanno risalire ad un periodo molto più antico cioè quello dei Romani e dei Greci.

I maccheroni con sugo di sarde, rappresentano in pieno la tradizione delle regioni Sicilia, Calabria e Puglia, dove la preparazione del piatto di pasta asciutta molte volte si sposa con il pesce. Per accostarsi ancora maggiormente alle usanze siciliane, alla ricetta possono essere aggiunti dei cuoricini di finocchi selvatici precedentemente lessati in acqua salata e una cucchiaiata di pinoli con un po' di zafferano. A questa leccornia è facile abbinare sia un vino bianco che un rosso, l'importante è che abbiano un po' corpo e che rispettino la freschezza degli ingredienti usati. Ottimo in particolare un bianco equilibrato da una buona morbidezza come il Vermentino Doc della Sardegna esalterà maggiormente il gusto del pesce.

Di questa leccornia ne esistono davvero molte varianti. Dopo la ricetta dei maccheroni inferrettati, qui di seguito andiamo a proporre la ricetta più semplice da eseguire.

Ingredienti

Quantitativi per 4 persone

Tempo di preparazione 1 ora e 30 minuti

Tempo di cottura 30 minuti

  • 400 gr di maccheroni rigati
  • 500 gr di sarde freschissime
  • 2 spicchi di aglio
  • poco pangrattato
  • 1 cucchiaio di uva passa
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1/2 bicchiere di olio di oliva
  • sale

Preparazione

Per prima cosa fare ammollare l'uva passa in acqua fredda.

Nel frattempo pulire le sarde afferrando la testa con due dita e tirando in modo da fare uscire contemporaneamente anche le interiora. Far soffriggere in una padella l'aglio schiacciato con l'olio, unire qualche secondo dopo i pesci, rimuoverli delicatamente sul fondo del recipiente e cospargerli con prezzemolo tritato. Fare insaporire le sarde a fuoco moderato nell'olio, quindi aggiungere l'uva passa scolata dall'acqua e rimescolata delicatamente.

Cospargere i pesci con una spolverata di pan grattato, cercando di distribuirlo uniformemente, e terminare di cuocere scuotendo ogni tanto la padella senza più mescolare. Nel frattempo lessare i maccheroni in abbondante acqua salata in ebollizione, scolarli al dente e versarli in una terrina. Condire la pasta con il sugo di sarde e lasciarla riposare per qualche minuto prima di servirla.