Dal 30 maggio al 2 giugno a Forte dei Marmi (Lucca) si svolge la seconda edizione di 'Operazione Paura', il festival internazionale di Cinema horror, ideato e realizzato dell'associazione B-Side, che riunisce un gruppo di "under 30" , il cui intento è quello di rivalutare agli occhi del pubblico un genere sottovalutato, che al pari però di altri ha visto all'opera artisti ed autori di livello internazionale.

La serata di inaugurazione di Operazione Paura di stasera avrà luogo nella città d'Arte di Pietrasanta (ore 21, al Cinema Comunale), con due prime visioni imperdibili: l'anteprima di alcuni minuti di "Tulpa" di Federico Zampaglione – eclettico leader dei "Tiromancino" e regista di film di genere al suo terzo lavoro dietro la macchina da presa – e la Prima Toscana di "Cose Cattive", il film diretto da Simone Gandolfo e prodotto da Luca Argentero.

L'apertura ufficiale del festival si terrà comunque alle 18 presso Villa Bertelli (Forte dei Marmi) con il taglio del nastro della mostra "Orrore sulla carta", la prima in Italia dedicata alle locandine originali di film horror italiani (la più grande mai allestita in Italia) dagli anni Sessanta ad oggi, provenienti da collezionisti privati.

Visitatori e appassionati del genere avranno la possibilità di ammirare tra gli altri rarità e prime stampe di manifesti originali di film cult di Dario Argento, come "Il gatto a nove code" del 1971. Il costo del biglietto è di 5 euro, mentre l'abbonamento ammonta a 15 euro

Il festival di svolge sotto il patronato della Regione Toscana, del Comune di Forte dei Marmi, la Fondazione Villa Bertelli e la Provincia di Lucca.