Esame di maturità 2013, per quasi 500.000 ragazzi oggi è la giornata dell'inizio degli esami più importanti della loro vita e l'attesa per conoscere le tracce della prova scritta di italiano, primo ostacolo verso la maturità e "spauracchio" di maturandi e genitori, era negli ultimi giorni diventata spasmodica.

In rete si erano rincorsi rumors ed indiscrezioni, fondate o meno, sui possibili argomenti delle tracce della prova scritta di italiano dell'esame di maturità 2013, che è strutturata in modo che vengano proposti al candidato tre possibili temi da svolgere: la temuta analisi del testo, il saggio breve ed il tema di attualità, che è da sempre considerato il "rifugium peccatorum" per gli studenti che non si sentono in grado di affrontare le altre due tracce più impegnative, ma spesso si tratta di un pregiudizio perché non sempre è così.

Ecco finalmente le tracce della prova scritta di italiano dell'esame di maturità 2013: per il tema letterario, "individuo e società di massa" con particolare riferimento agli scritti di Canetti, Montale e Pasolini, per la traccia di finanza "Stato, mercato e democrazia", con autori di riferimento Krugmann e Pirani, "Omicidi Politici" per il saggio breve e , per l'attesissimo tema di attualità, "La vita non è solo lotta di competizione, ma anche trionfo di cooperazione e creatività". Per l'analisi del testo il nome per il 2013 è quello di Claudio Magris.

Sicuramente l'assente "eccellente" tra le tracce della prova scritta di italiano dell'esame di maturità 2013 è la traccia, data quasi per certa da tutti gli addetti ai lavori, sul femminicidio, argomento purtroppo di cocente attualità, affrontato quotidianamente da tutti i media a livello nazionale, ma evidentemente chi ha scelto i temi su cui far confrontare i maturandi non ha ritenuto utile che lo facessero su un fenomeno così preoccupante come appunto gli omicidi di donne per motivi passionali.

I migliori video del giorno