Furto in casa per Gigi D'Alessio ed Anna Tatangelo, con un bottino di qualche centinaio di migliaia di euro finito nelle tasche dei ladri. Lo spiacevole episodio, accaduto lo scorso 4 giugno nell'abitazione romana all'Olgiata e riportato dal Corriere, ha sconvolto entrambi gli artisti, profondamente rammaricati per l'intrusione dei topi d'appartamento e la massiccia espropriazione di beni di valore.

"Siamo devastati", racconta la cantautrice napoletana (vincitrice a soli 15 anni dell'edizione 2002 del Festival di Sanremo, categoria giovani) sfogandosi su Twitter, "essere privati della serenità nel posto in cui ci si dovrebbe sentire al sicuro è terribile.

Speriamo che passi presto".

Approfittando dell'assenza prolungata dei proprietari della villa, i rapinatori hanno messo a segno il colpo praticamente indisturbati, portando via dall'abitazione diversi gioielli di famiglia e qualche orologio di marca pregiata, non prima di avere disattivato e distrutto (agendo con ogni probabilità a volto coperto) l'allarme e le videocamere di sorveglianza posizionate all'esterno dell'edificio.

Anche Gigi D'Alessio, spiazzato dalla "diabolica" abilità dei ladri, ha affidato ad un popolare social network (Facebook) il breve ma significativo post di sfogo, a commento della traumatica disavventura subita qualche giorno prima: "Non auguro a nessuno di provare la stessa esperienza che in queste ore stiamo vivendo noi".

A consolare almeno in parte le due illustri vittime della spoliazione di beni, ci hanno pensato centinaia di concittadini, fans ed appassionati di musica, con una pioggia di messaggi di solidarietà apparsi in rete a poche ore di distanza dalla pubblicazione della notizia sui vari siti e portali d'informazione del web.

I migliori video del giorno