E' l'Oca a trionfare sulle Contrade che hanno corso il Palio di Siena del 2 luglio 2013. Dopo una galoppata all'ultimo respiro, dall'esito incerto fino alla fine e partita dopo una "mossa" durata più di trenta minuti, la Contrada dell'Oca si è aggiudicata la sua sessantacinquesima vittoria grazie al cavallo Guess montato dal fantino Giovanni Atzeni detto Tittìa. Lo stesso fantino ha vinto per l'Oca anche i Palii del 2 luglio 2011 e 2007, cavalcando però cavalli diversi.

Una Contrada non digiuna di vittorie, l'Oca, mentre la Lupa resta anche questa volta la Contrada "nonna", ossia quella che non vince un Palio da più tempo (nel suo caso, dal 1989).

Le altre Contrade a disputare questo Palio del 2 luglio sono state Valdimontone, Pantera, Istrice, Torre, Onda, Nicchio, Civetta e Leocorno, quest'ultima con il fantino Trecciolino, vero veterano del Campo con i suoi 45 anni e le sue 13 vittorie.

La "mossa" è stata piuttosto sofferta a causa della grandissima presenza sul Campo di Contrade rivali (la Pantera era difatti l'unica senza rivali in corsa): in quest'ottica, la prima posizione tra i canapi del Montone e la posizione di rincorsa del Nicchio, suo rivale, hanno concorso ad alimentare l'attesa del momento giusto per la partenza. Momento che, in questo caso, è stato dettato da una distrazione del Montone della quale il Nicchio ha approfittato per dare il via alla corsa dopo una sola falsa partenza.

Bisogna infatti ricordare che il Palio di Siena non è una semplice corsa di cavalli, bensì una "giostra", in cui tutto è permesso per raggiungere la vittoria o per non farla raggiungere al proprio rivale.

I migliori video del giorno

Questo è uno degli elementi di fascino e particolarità di tale complessa manifestazione, così radicata nella vita dei senesi e nella quotidianità di Siena tutta.

Il Palio ha radici storiche ben salde: di origine medievale, si è col tempo modificato fino alla regolamentazione che tuttora ne costituisce la base, strutturata nel corso del XVII secolo. Da allora il Palio di Siena è stato disputato praticamente senza soluzione di continuità, dato che esistono testimonianze di almeno 385 Palii corsi fino ad oggi. Quelli di quest'anno, inoltre, vanno a configurarsi come carichi di significato visto il momento particolare vissuto dalla città dopo lo scandalo Monte dei Paschi.

Il 16 agosto sarà la volta del Palio dell'Assunta, anche questo dedicato alla Madonna: correranno le sette Contrade che non hanno corso il Palio di luglio, più altre tre Contrade sorteggiate tra quelle che l'hanno disputato. Nell'attesa, i contradaioli dell'Oca avranno di che festeggiare.