La notizia che papa Giovanni XXIII sarà santo ha fatto ilgiro del mondo. L'annuncio è stato dato insieme a quello che anche papaGiovanni Paolo II sarà innalzato agli onori degli altari. Se per papa Wojtyła l'iter è stato abbastanza regolare, perpapa Giovanni XXIII c'è stato uno "strappo" alla regola: Papa Francesco,infatti, l'ha dispensato dal miracolo.

Secondo le norme della chiesa, infatti,occorre un miracolo per essere dichiarati beati (a meno che non siariconosciuto il martirio) e un altro miracolo per diventare santi.

PapaGiovanni XXIII, Angelo Roncalli, ilpapa buono, sarà santo, invece, anche senza secondo miracolo.

Il perché di questo gesto di papa Francesco lo spiega bene oggi StefaniaFalasca su Avvenire. Sono due le ragioni principali che hanno spinto papaBergoglio a dispensare dal miracolo il papa buono:

  1. La prima riguarda l'eccezionale vastità del culto liturgicogià reso al beato, che, previa richiesta di autorizzazione, è stato concessodalla Santa Sede a diverse diocesi del mondo, dall'Asia alle Americhe. Lamemoria liturgica di Giovanni XXIII, ufficialmente iscritta nei calendari diChiese particolari, di fatto si configura già come simile a quella di un santocanonizzato.

  2. La seconda importante motivazione è data dalla richiesta di quei padri delConcilio Vaticano II che, subito dopo la morte di Roncalli, auspicarono la suaimmediata canonizzazione addirittura come atto del Concilio stesso.

Papa Francesco, quindi, su richiesta degli organicompetenti, ha prestato ascolto a quello che i fedeli pensano e, inoltre, si ècollegato idealmente al Concilio Vaticano II quando i padri conciliari volevanoche papa Giovanni XXIII venisse canonizzato subito: si chiama "canonizzazioneper acclamazione".

Un po' come il "Santo subito" che è risuonato in tutta lachiesa alla morte di papa Giovanni Paolo II.

All'indomani della morte di papa Giovanni XXIII (avvenuta il3 giugno 1963) Nazareno Fabbretti ebbe ascrivere sullaGazzetta del Popolo: "Se un giorno non lontano – Dio lo voglia – finito di parlaredi Giovanni XXIII come di "Sua Santità" si parlerà della sua santitàanche in sede canonica e ufficiale, speriamo non venga a nessuno la voglia diesigere da lui uno dei miracoli rituali necessari alla canonizzazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Papa Francesco

Egli cheha fatto a meno di miracoli simili per canonizzare san Gregorio Barbarigo, hacompiuto per conto proprio un miracolo del tutto singolare e adeguato allavocazione storica e pastorale del suo pontificato: da quel mite evangelico chefu sempre, ha posseduto la terra come nessun altro prima di lui, nemmeno tra isanti".

A distanza di cinquant'anni, grazie a papa Francesco, questeparole diventano realtà.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto