In programma dal 2009, la produzione di The Lone Ranger, è stata più volte posticipata a causa del budget esorbitante, 375 milioni di dollari promozione compresa. Diretto da Gore Verbinski e interpretato da Johnny Depp, Armie Hammer e Helena Bonham Carter, il film è l'adattamento cinematografico del personaggio soprannominato "the lone ranger", apparso già in passato, in diversi film e serial e liberamente ispirato ad un fumetto.

Costretto a posare, come se fosse una statua, per un piccolo museo locale, il guerriero indiano Tonto (Johnny Depp) nota tra la folla un bambino mascherato da Ranger solitario e, inizia a raccontargli la vera storia di come gli eventi hanno trasformato l'uomo di legge John Raid in un giustiziere, con cui, lui, Tonto, ha lottato fianco a fianco per diversi anni.

La Disney però, nonostante la lezione costituita dall'insuccesso di Prince of Persia e di John Carter, non ha ancora imparato che non sono i grandi nomi o il budget milionario a fare il film, ma una trama semplice e divertente, vista la sonora sconfitta impartitagli da Cattivissimo me 2.

Negli Stati Uniti infatti, The Lone Ranger, ha incassato, nel week end del 4 luglio, "solo" 48,9 milioni di dollari, contro i 142,1 milioni di dollari guadagnati da Cattivissimo me 2, nello stesso periodo. Se poi, vogliamo considerare che, quello che si preannunciava un filmone è costato, come già detto sopra, 375 milioni di dollari, mentre, la pellicola d'animazione in questione "soltanto" 75 milioni, si possono facilmente tirare le somme di una scottante umiliazione. Che la Disney stavolta abbia imparato? Può darsi.

I migliori video del giorno

Fatto sta che per ora, dovrà accontentarsi della "misera somma" di 1 milione 144 mila euro, divisi per le 700 sale in cui è programmato, che The Lone Ranger ha guadagnato fino ad ora in Italia.