Michael Douglas e Catherine Zeta Jones si separano dopo 13 anni di matrimonio. A rivelare la notizia è la rivista britannica dedicata al Gossip, "Star", dopo diverse settimane di voci sulla separazione di una delle coppie più solide di Hollywood. Michael Douglas, infatti, si era trasferito nella villa di un amico poco distante da casa sua, dov'era rimasta, invece, la moglie Catherine Zeta Jones con i figli Dylan e Carys. La coppia d'oro dei Douglas starebbe, quindi, per scoppiare e ci sarebbe già un accordo economico, in vista del divorzio: l'attore dovrebbe pagare 300 milioni di dollari alla moglie, come indennizzo per la separazione.

Prima della presunta separazione, la situazione della coppia Douglas-Jones sembrava stabile: Catherine era stata al fianco del marito quando, nel 2010, l'attore americano era stato colpito dal cancro alla gola, nonostante le dichiarazioni di Michael Douglas sulle presunte cause della malattia, riconducibili per lui ai rapporti intimi con la moglie, e l'attore stesso le era stato accanto, quando a Catherine Zeta Jones avevano diagnosticato un disturbo bipolare, (proprio i repentini cambi di umore della gallese, si legge nella rivista, sarebbero all'origine della decisione di divorzio tra i due).

Il matrimonio dei Douglas era stato celebrato in classico stile hollywoodiano: Plaza Hotel di New York e più di trecento invitati, tra i quali Tom Cruise, Brad Pitt e Steven Spielberg e, nonostante problemi, liti e riconciliazioni, è durato per ben tredici anni, ma ora sembra essere giunto al capolinea.

La separazione di Catherine Zeta Jones e Michael Douglas, la fine del grande amore tra la famosa attrice di Zorro e il divo di Basic Instinct, starebbe quindi arrivando come una variazione del classico happy ending hollywoodiano, ma con il solito budget da capogiro.