Il 21 novembre sarà in edicola il libro intervista sulla vita di Papa Francesco, una lunga chiacchierata con il pontefice che svela un ritratto inedito e diverso del Santo Padre. "Francesco vita e rivoluzione", è stato scritto dalla giornalista Elisabetta Piqué, grande amica di Bergoglio dal 2001. Questo libro narra le vicende del pontefice da prima a dopo il conclave e scopre retroscena salienti sulla proclamazione del 13 marzo 2013.

Un gruppo di cardinali ostili volevano boicottare la proclamazione per eliminare un personaggio scomodo come il cardinale di Bueno Aires. Vi erano sempre molte tensioni tra l'allora arcivescovo di Buenos Aires e alcuni dicasteri della Curia Romana nel periodo in cui Bergoglio era presidente della Conferenza Episcopale Argentina. Bergoglio, intimoriva con le sue idee oppositrici capaci di rivoluzionare tutto il sistema cattolico.

Il libro raccoglie molte testimonianze inedite di persone vicine a Papa Francesco, fin dai primi anni giovanili di compagni di scuola, di gesuiti, di gente che lui ha aiutato. L'autrice spiega anche le abitudini di Papa Francesco,  un uomo semplice che ama la buona tavola, che cucina un'ottima paella, che si sveglia prestissimo prima che canti il gallo, che ha la consuetudine di prendere il caffè alla macchinetta e di offrire la brioche alle guardie svizzere.

Elisabetta Piqué, nel suo libro, descrive incredula il cambiamento di Papa Francesco da prima a dopo il conclave, un uomo rinnovato, ringiovanito di dieci anni , dotato di un sorriso rassicurante e di un'esauribile energia che non aveva mai avuto prima che diventasse Papa. La lettura del testo cercherà di far capire il perché Francesco, con la sua disarmante semplicità e in cosi poco tempo, si è fatto amare da tutti, arrivando al cuore non solo dei cattolici ma conquistando anche la stima di laici, agnostici e atei.