Annuncio
Annuncio

Il cinepanettone 2013, che come ogni anno allieta il Natale degli italiani è ancora targato Neri Parenti, che torna al Cinema con il suo "Colpi di Fortuna". Girato tra Roma, Napoli ( sulla nave MSC Crociere), e interpretato da Christian De Sica, Francesco Mandelli, Lillo e Greg, Luca e Paolo, il film mette al centro delle sue vicende la fortuna e la sfortuna, temi da tempo cari agli italiani, da sempre popolo di tradizionalisti

Come Colpi di fulmine, il cinepanettone dello scorso anno, anche Colpi di Fortuna è una commedia ad episodi, che hanno in comune tra di loro solo la tematica "fortuna", e quanto il ruolo da questa giocato nella vite degli individui, sia in bene che in male.  Nel primo episodio, Felice (Lillo) riceve la notizia dell'arrivo di un eredità inaspettata e inusuale: un fratello "particolare" della quale deve prendersi cura Walter ( Greg)

Il secondo episodio, vede come protagonisti quella che è stata definita la coppia comica del momento,  Francesco Mandelli e Christian De Sica. I due uomini, il primo uno jettatore e il secondo  l'uomo più fortunato del mondo, costretti a convivere per questioni di lavoro.


Nel terzo episodio, Luca e Paolo ri mettono in scena  "Una notte da Leoni". Mario (Luca Bizzarri) e Piero (Paolo Kessisoglu), sono due genovesi che lavorano sulla MSC crociere del Napoli. Dopo una notte brava, perdono il biglietto vincente del lotto, e questo li porta a dover ripercorrere passo passo tutto quello che è successo.

Neri Parenti ha dichiarato d'aver dato alla pellicola "molteplici toni", incastrando nei svariati episodi di Colpi di Fortuna le tematiche più disparate.Il problema è che la comicità di Parenti è rimasta bloccata ai tempi di Fantozzi. Mentre in passato il regista si è dimostrato capace di incentrare una certa "cattiveria" ed "ironia" all'interno delle sue pellicole, in modo da rendere il tutto più interessante, in Colpi di Fortuna il regista resta bloccato a comicità di basso livello, con parti basse colpite di continuo o remake di film di ben più vasta fama. 

Insomma, Colpi di Fortuna più che un film comico può essere considerato la messa in scena di tutto quello che non funziona più nel cinema italiano, che sia l'ultimo cinepanettone per Neri Parenti?