Lunedì 27 gennaio 2014, ricorre il Giorno della Memoria, ricorrenza mondiale durante la quale vengono ogni anno ricordate le tantissime vittime del regime nazista e dell'Olocausto, nonchè tutti coloro che hanno perso la vita per difendere fino alla fine i perseguitati. Tale ricorrenza indetta nel 2005, ogni anno vede la realizzazione di tante iniziative, sia in tv che in diverse città, tra rassegne cinematografiche ad hoc e cortei, per non dimenticare la Shoah.

Le reti Rai e non solo, in queste giornate che precedono lunedì 27 gennaio, hanno trasmesso diversi appuntamenti dedicati alla Giornata della Memoria, tra film, documentari, testimonianze, ripercorrendo così idealmente l'orrore dello sterminio perpetrato dalla Germania nazista e dai suoi alleati.

A seguire, andiamo invece a vedere quali sono i film e le letture più interessanti in vista del Giorno della Memoria per non dimenticare il più grande genocidio dello scorso secolo.

Tra i film più celebri inseriti nella programmazione anche televisiva dedicata al Giorno della Memoria, non possiamo non citare il grande capolavoro di Spielberg, Schindler's List, vincitore di ben 7 premi Oscar ed incentrato su una storia vera, quella di Oskar Schindler, un industriale tedesco che salvo più di mille persone dallo sterminio nei campi di concentramento.

Tra gli altri film ricordiamo anche Il Pianista di Roman Polansky, basato sulla storia del pianista ebreo Władysław Szpilman, la cui vita sarà destinata a cambiare in seguito all'invasione della Polonia da parte dei tedeschi. Władysław e l'intera famiglia furono rinchiusi nel ghetto ed i suoi parenti deportati nei lager, il tutto sotto i suoi occhi.

I migliori video del giorno

Il docu-film La pianista bambina narra invece la storia di due piccole pianiste ucraine chiamate a conoscere sin da subito l'orrore della guerra in seguito all'invasione dei tedeschi.

Passiamo invece ai libri più interessanti da consigliare in occasione del Giorno della Memoria 2014. Le classiche letture in merito sono Se questo è un uomo di Primo Levi, nel quale l'autore racconta il viaggio dalla sua prigionia ad Auschwitz, fino alla liberazione nel 1945. Sempre di Primo Levi, citiamo anche Se non ora, quando? e La tregua, seguito di Se questo è un uomo e considerato come il vero capolavoro dello scrittore.

Diario di Anne Frank rappresenta un'ulteriore lettura intensa della ragazzina ebrea icona di un periodo storico drammatico che, con i suoi 13 anni riuscì a raccontare in modo incredibile i grandi orrori del Nazismo. Della stessa Anne, anche Racconti dell'alloggio segreto, considerato idealmente il seguito del celebre Diario.

Da segnalare infine anche Auschwitz ero il numero 220543. Una storia vera, di Denis Avey e Non dimenticarmi. Diario dal lager di un'adolescenza perduta, scritto da Deen Helga.