Grande successo di pubblico per la mostra "I capolavori del Musée d'Orsay" in svolgimento al Complesso del Vittoriano di Roma fino a domenica 8 giugno.

Si tratta di oltre 60 tele provenienti dal celebre museo di Parigi, custode delle principali opere dell'impressionismo, esposte per la prima volta a Roma.

Il Musée d'Orsay di Parigi

La mostra si apre ripercorrendo, con video e bozzetti, la storia del Musée d'Orsay; una vecchia stazione ferroviaria in disuso sul lungo Senna parigino che, grazie all'opera dell'architetto italiano Gae Aulenti, diventa uno dei più famosi musei del mondo. Notorietà derivante dal fatto che qui trovarono dimora, a partire dall'inaugurazione nel 1986, tutte quelle opere della pittura impressionista che non avevano spazio al Louvre, dove le raccolte si fermano al XIX secolo, e neppure al Beaubourg, dedicato all'Arte del Novecento.

La mostra

Il percorso espositivo è organizzato in 5 sezioni che costituiscono un vero e proprio viaggio attraverso l'evoluzione della pittura francese, dall'accademia dei Salon al Simbolismo di inizio Novecento, passando per la rivoluzione impressionista.

Le tele esposte, realizzate dal 1848 al 1914, rappresentano uno straordinario concentrato delle opere di grandi maestri francesi come Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet ed altri.

Tra queste si segnalano "Il pasto" di Gauguin, "Ballerine che salgono una scala" di Degas, "L'italiana" di Van Gogh, "Gli scaricatori di carbone" di Monet.

Riportiamo di seguito le informazioni utili per una visita interessante:

Musée d'Orsay. Capolavori - fino a domenica 8 giugno

Complesso del Vittoriano Via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali) - Metro B direzione Laurentina, fermata Colosseo.

I migliori video del giorno

Orari:

lunedi- giovedì 9.30-19.30

venerdì e sabato 9.30- 23.00

domenica 9.30- 20.30

Biglietto: € 12,00 intero; € 9,00 ridotto

Prevendite disponibili su List Ticket.