Il programma condotto su Italia 1 dalla showgirl Belen Rodriguez, Come mi vorrei, sin dalla prima puntata ha avuto uno scarso riscontro come share. Infatti, la trasmissione a cura dell'argentina si è rivelata un flop facendo registrare una media del 3,19 % di audience, ovvero soltanto trecentomila telespettatori. Si tratta sicuramente di una cifra troppo bassa per proseguire la sua messa in onda: infatti, Come mi vorrei, chiuderà i battenti abbastanza prima del termine ufficiale. E pensare che secondo il direttore della programmazione di Italia 1, Luca Tiraboschi, il prodotto segnava una nuova idea di pomeriggio, dopo tanti anni fatti solo di cartoni animati e telefilm.


La notizia proviene da rumors di fonti accreditate, secondo cui la trasmissione chiuderà a fine maggio. Stando a un'ipotesi iniziale, Come mi vorrei doveva proseguire per tutto giugno, per poi ricominciare nel mese di settembre in caso di buoni ascolti. Ma si è trattata di una possibilità probabilmente scartata dalla stanza dei bottoni di Mediaset, dove hanno stoppato dunque le speranze per la soubrette, mamma di Santiago, di diventare la conduttrice di punta del pomeriggio di Italia 1.


C'è da sottolineare che Come mi vorrei era stato nell'occhio del ciclone della critica, al punto che fu lanciata una petizione on line che raccolse in pochi giorni oltre trentamila firme. La ragazza che aveva promosso la petizione parlava in questi termini del programma: "Il pensiero che anche una sola ragazza possa recepire il messaggio proposto da questa trasmissione è deplorevole, mi inorridisce e ho deciso di intervenire". 


La ragione della protesta deriva dal fatto che Come mi vorrei, a detta dei contestatori, sarebbe un programma "maschilista e pieno di stereotipi. Potrebbe chiamarsi Come mi vorreste voi perchè una teen-ager che lo guarda è incline a pensare che l'unica maniera per avere un ragazzo ed essere accettata dagli altri sia cambiare radicalmente l'aspetto per aderire a un'immagine stereotipata e falsa dettata da una società omologante e conformista". In sintesi, a Come mi vorrei si rimproverava di voler propagandare solo l'apparenza e di essere frivoli per i giovani.


Belen Rodriguez su Facebook aveva detto a tal proposito: "Basta cambiare canale, se non vi piace". E forse il consiglio è stato considerato seriamente da milioni di telespettatori. Peraltro il format non era nemmeno originale, e Mediaset dal canto suo non lo ha ben protetto. Cosa farà adesso Belen? Proprio negli ultimi giorni ha detto di volersi dedicare a fare la mamma, probabilmente era già stata avvisata della chiusura della trasmissione.


Per quanto riguarda il palinsesto di Italia 1, c'è da dire che la bocciatura degli ascolti e la conseguente chiusura non riguarderà soltanto Come mi vorrei, ma pure Urban Wild di Federico Costantini e Vecchi Bastardi di Paolo Ruffini. Se questi programmi verranno ripresi prossimamente, oppure se l’esperimento si chiude qui, non si sa. Per adesso, probabilmente, andranno in onda le puntate finora pronte di queste trasmissioni; si parla di pausa, ma si sa che è soltanto una maniera elegante per depennare i prodotti televisivi. Tuttavia, conferme ufficiali sulla chiusura di Come mi vorrei non sono ancora arrivate per ora, quindi i tanti detrattori di Come mi vorrei dovranno attendere un comunicato ufficiale.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto