Ieri sera 10 luglio è andata in onda la seconda puntata di Temptation Island, il nuovo reality show, che segue il percorso amoroso o non di 5 coppie che hanno deciso per 21 giorni di testare la veridicità del loro amore, vivendo separati con 12 tentatrici per gli uomini e 12 tentatori per le donne. Scopo del programma Temptation Island è superare la prova d'amore rispondendo affermativamente alla domanda finale ossia è lui o lei l'uomo/la donna della mia vita? Come ben abbiamo avuto modo di intuire ieri sera dalla visione della seconda puntata di Temptation Island, il viaggio d'amore non si è concluso nei migliori dei modi per due coppie.

Le coppie scoppiate: ecco i motivi.

Ieri sera con certezza abbiamo appreso che l'avventura amorosa è finita per la coppia formata da Sonia e Gabriele, coppia scoppiata dopo 9 anni di fidanzamento e uno di condivisione: la coppia è scoppiata a causa di Gabriele che non ha saputo resistere alle provocazioni della seducente Laura, ex ereditiera, e con la quale ha avuto un momento di intimità, lontani dalle telecamere.

L'atteggiamento di Gabriele lascia una forte delusione in Sonia, la quale credeva nella sua storia con Gabriele e che dopo 9 anni avrebbe voluto convolare a nozze, e non finire la storia.



La seconda coppia prossima allo scoppio è quella formata da Andrea e Vittoria, fidanzati da 5 anni: il motivo sarebbero le teneri effusioni che Andrea ha avuto con la tentatrice Chiara (ex concorrente del Grande Fratello), tanto da dover essere oscurati per le eccessive coccole e parole spinte utilizzate. Non mancate alla visione della terza puntata di Temptation Island di giovedì 17 luglio su Canale 5, nella quale vedremo le due coppie che lasceranno definitivamente il resort di Gaeta, con la rottura definitiva della loro storia amorosa. Per quanto riguarda le restanti coppie hanno di sicuro superato la prova d'amore a pieni voti la coppia formata da Cristian e Tara e Deborah e Emanuele, un'incertezza se sono ancora insieme o meno è invece per la coppia formata da Manfredi e Giorgia.