""La Chiesa non cresce per proselitismo ma per attrazione (Evangelii gaudium, 14), cioè attraverso una testimonianza personale, un racconto, un gesto, o la forma che lo stesso Spirito Santo può suscitare in una circostanza concreta." E' questo uno dei passaggi del messaggio di Papa Francesco inviato a Monsignor Lambiasi in occasione della XXXV edizione del meetign per l'amicizia tra i popoli che si terrà dal 24 al 30 agosto a Rimini.

Di cosa si tratta?

Il meeting si svolge a Rimini ed è organizzato dal movimento " Comunione e Liberazione" in collaborazione con la fondazione che prende il nome dallo stresso meeting, proponendo discussioni e approfondimenti su tematiche sociali di rilievo, non solo religiose ma anche politiche, artistiche.

Il tutto si svolge attraverso dibattiti, mostre e vari eventi musicali, sportivi, letterali. Si svolge nelle ultime settimane di agosto.

La tematica e gli appuntamenti dell'edizione 2014.

L'edizione del 2014 del meeting, che si aprirà il 24 agosto 2014 alle 10,45 con la celebrazione eucarisitica presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Lambiasi Vescovo di Rimini, sarà trasmessa su Rai1. La tematica scelta per questa edizione è: " Verso le periferie del mondo e dell'esistenza. Il destino non ha lasciato solo l'uomo."

Il messaggio di Papa Francesco.

Per l'occasione Papa Francesco ha inviato un messaggio a Mons Lambiasi, in cui viene messa in evidenza la preoccupazione da subito dimostrata da parte del Sommo Pontefice alla tematica in oggetto. Infatti sempre più ci parla di Chiesa delle periferie e in un certo senso l'organizzazione del meeting ha accolto, presentando tale tema, l'invito e lo stile dell'evangelizzazione proposti da Papa Francesco, creando un confronto e occasione di crescita reciproca per i partecipanti e non visto che il meeting potrà essere seguito sia su internet che su alcune emittenti televisive.

I migliori video del giorno

Il Papa nel messaggio invita gli organizzatori e i responsabili del meeting a non perdere mai il contatto con la realtà. Si legge nel messaggio infatti che " il Papa auspica che tanti possano rivivere l'esperienza dei primi discepoli di Gesù, i quali, incontrandolo sulla riva del Giordano, si sentirono domandare: «Che cosa cercate?" Possa questa domanda - prosegue - accompagnare sempre il cammino di quanti visitano il Meeting per l'amicizia tra i popoli."