Presentato al Festival di Cannes del 2012 giunge solo in questi giorni nelle sale italiane Mud, un buon film con protagonista Matthew McConaughey. La storia: Due ragazzini trovano una barca su di un albero in mezzo ad un isolotto di una disabitata zona fluviale. Dentro ci vive una persona, Mud: si tratta di un fuggitivo che ha ucciso un uomo per proteggere la donna che ama e che sta facendo di tutto per ricongiungersi a lei. Ha bisogno d'aiuto e lo trova nei due giovani ragazzini destinati, dopo quell'estate, che ha il sapore di una vera e propria prova di maturità per loro, a diventare finalmente adulti.

In evidenza i difficili rapporti tra genitori e figli e tra fidanzati. Ma anche, come motivo conduttore del film, la fiducia che uno dei ragazzini, Ellis (interpretato dal giovane e bravissimo Tye Sheridan, classe 1996, già nel cast di "The tree of life") ripone nel fuggitivo, il credere a tutti i costi che tra quest'ultimo e la donna alla quale dice di tenere ci sia amore vero. Una serie di vicende, tra cui la sua personale delusione sentimentale con una ragazza più grande d'età, porteranno Ellis a dubitare di Mud e a scagliarvisi contro. Ma quando Ellis viene accidentalmente morso da un serpente (il mocassino d'acqua) sarà proprio Mud a salvargli la vita portandolo all'Ospedale locale giusto in tempo per la somministrazione dell'antidoto.

E così di colpo quella fiducia che vacillava ridiventa improvvisamente forte così come il ritrovato legame con i propri genitori. Il film, senza troppe pretese ma di buon livello, mette in evidenza una prova convincente di Matthew McCounaghey, attore completo capace di proporsi in svariati ruoli, non solo nelle commedie. D'altro canto, per la bella e brava Reese Whiterspoon (che nel film impersona la donna di Mud) ultimamente non sembrano proprio voler arrivare ruoli veri ma solo di secondo piano. Principali interpreti del film: Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Michael Shannon, Sam Shepard, Ray McKinnon, Sarah Paulson, Tye Sheridan.