Laura Pausini, la cantante più amata dagli italiani, ha letteralmente conquistato il cuore dei messicani in soli quattro mesi. La donna, infatti, ha partecipato al celebre talent show "La voz Mexico", dove è stata eletta come miglior coach dell'anno nonostante la perdita del suo pupillo. L'artista romagnola è riuscita a portare in finalissima il rocker Kike, sconfiggendo il team formato da Ricky Martin e Yuri. Purtroppo, però, il giovane non è riuscito ad accaparrarsi la vittoria, in quanto il pubblico messicano ha preferito premiare un altro concorrente facente parte del team di Julion Alvarez. La tradizione, quindi, ha avuto la meglio sull'innovazione.

Il concorrente aiutato da Julion, infatti, era un nuovo esponente del regional mexicano, la musica tradizionale del Paese latino.

Laura Pausini, comunque, ha avuto non pochi riconoscimenti. Tre sono state le nomination ricevute per il Premio Lo Nuestro che la cantante si era già guadagnata nel 1995: una per Miglior artista pop femminile dell'anno, un'altra per il Miglior album dell'anno, e un'altra ancora per la Miglior collaborazione dell'anno in seguito al duetto di "Se fué" con Marc Anthony. 

Oltretutto, Laura ha ricevuto addirittura le chiavi della città di Tijuana e le è stato riservato l'onore di inaugurare il cosiddetto "Paseo de la Fama", la versione messicana della famosa Walk of Fame. Naturalmente, poi, alla star è stata dedicata una stella all'interno del percorso come simbolo dell'affetto e dell'ammirazione che, ormai, tutti i messicani provavano per lei.

I migliori video del giorno

Dopo solo quattro mesi, quindi, la simpatica romagnola è riuscita a conquistare un'intera nazione grazie ad una partecipazione televisiva come coach internazionale, e ad un lungo tour che le ha fatto conoscere il Paese in lungo e in largo. Per presentare il suo nuovo album in America, infatti, la Pausini ha effettuato numerose tappe nelle località latine più conosciute riscuotendo sempre un incredibile successo. Adesso non le resta che volare in Australia e in Russia, dove si esibirà per la prima volta, per completare il lungo viaggio del "The Greatest Hits World Tour".