La celebre Cenerentola ritorna nella produzione della Disney dopo 65 anni. Il personaggio venne creato da Charles Perrault: una ventenne bella e gentile che subisce ingiustizie e cattiverie dalla nuova moglie del padre e dalle sue sorellastre. Il film riproposto nelle sale il 12 marzo sarà, a grandi linee, attinente all'originale. 

Cenerentola, figlia di un mercante, rimane orfana di madre, che in punto di morte le raccomanda di " avere coraggio ed essere gentile ". La giovane accetta i consigli della madre e per amore del padre accoglie in casa la nuova compagna Lady Tremaine e le sorelle Genoveffa e Anastasia. Ben presto suo padre muore e lascia la giovane alla mercè delle terribili donne, che si dimostrano malvagie e gelose nei confronti di Cenerentola.

Lei non intende disperarsi e continua a seguire in pieno le parole della madre. Incontra nel bosco un affascinante uomo che si rivela essere un principe. Come da copione, si tiene il famoso ballo al Palazzo Reale, ma la matrigna impedisce a Cenerentola di parteciparvi, strappandole l'abito. Ma come ogni favola che si rispetti, arriva in soccorso la fata, che con un abito nuovo e qualche topolino le permette di andare al ballo tanto desiderato.

L'intenzione del regista Kenneth Branagh è stata quella di rendere attuale il personaggio di Cenerentola, rendere la protagonista un'icona e una fonte di ispirazione, mantenendo comunque le linee generali della fiaba, che rimangono identiche. Una delle novità principali risiede nel personaggio del Principe, che recita un ruolo più attivo rispetto al classico: ad interpretarlo è Richard Madden, che si è ispirato allo stesso regista Kenneth per portare in scena un perfetto gentleman.

I migliori video del giorno

Lily James invece si è cimentata nel ruolo di Cenerentola ripercorrendo tutte le storie delle principesse Disney, guardando in ordine cronologico tutte le fiabe. Nel film appare naturale e poco truccata, con una pelle fantastica, che fa di lei una perfetta Cenerentola, così come il principe: i due protagonisti sono perfettamente consoni alle parti.