Nuova performance canora per il vescovo della diocesi di Noto, nel siracusano, Antonio Staglianò e nel repertorio del monsignore entra anche il rap. L'occasione è stata la giornata mondiale della gioventù che per la diocesi netina si è svolta a Modica.

Il vescovo Staglianò è salito sul palco e parlando ai giovani ha intonato alcuni brani spiegandone il significato e declinandone le parole in chiave religiosa.

"La cura" di Franco Battiato e "Il guerriero" di Marco Mengoni sono state le citazioni maggiormente apprezzate con il vescovo di Noto che ha ricevuto applausi scroscianti dalla folta platea di giovani che si è riunita nel centro storico di Modica. Nel repertorio del monsignore è entrato anche un nuovo stile musicale, anch'esso amato dai giovani, il rap. Staglianò per trenta secondi ha intonato una canzone utilizzata per le messe con lo stile rap che tanto piace ai ragazzi.

Alla fine del mini-concerto pare che qualche giovane si sia avvicinato per chiedere un autografo, segno dell'apprezzamento e che fa sorgere il dubbio circa la nascita di una nuova stella della musica. Il vescovo aveva già riscosso molto successo cantando due brani, uno di Noemi l'altro di Marco Mengoni, durante l'omelia di una messa ai cresimandi di Scicli. Il video della prima esibizione ha fatto il giro del web ed è stato trasmesso anche su Canale 5. Infatti, il noto tg satirico Striscia la Notizia ha inserito la performance del monsignore nella rubrica "I nuovi mostri".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Festival Sanremo Concerti E Music Festival

Visto il nuovo linguaggio utilizzato per parlare ai giovani, cantando le canzoni conosciute dai ragazzi, Staglianò è stato anche invitato da Paola Perego a Domenica In su Rai 1 per una intervista.

A Modica la nuova performance, su un palco e di fronte a un nutrito pubblico, ha scatenato nuovamente il web che ha apprezzato il "talento" del vescovo di Noto e la sua modalità originale di parlare ai giovani.

Sempre dal web, non sono mancate le proposte tra il serio e il faceto, tra il sacro e il profano, come un duetto con Suor Cristina, famosa per aver vinto il talent show The voice, o una partecipazione a Sanremo, in gara tra i vip della musica italiana.

Il vescovo-pop piace e suscita interesse, non sono escluse prossimamente nuove esibizioni, magari questa volta a Noto dove qualche anno fa, in tempi ancora non sospetti, monsignor Staglianò venne ripreso a cantare al karaoke la canzone "Io vagabondo" dei Nomadi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto