Sarà per la melodia senza tempo, per il testo struggente, per la fusione di due voci magiche e profonde, per il tema sempre attuale di un amore infelice ed inafferrabile, ma il singolo di Enrique Iglesias e Nicky Jam, 'El perdon', sta scalando le classifiche mondiali ottenendo un successo clamoroso. La canzone in Italia è presente nella top ten dei singoli più venduti già da diverse settimane, arrivando anche ad occupare il podio, sbaragliando nientemeno che Alvaro Soler con la sua gettonatissima 'El mismo sol' e 'Maria Salvador' di J-AX e candidandosi ufficialmente come tormentone di questa bollente estate 2015.

Il brano, solo sul canale Youtube, è stato visualizzato oltre centoventi milioni di volte e, cavalcando il successo del singolo in spagnolo, il duo ha lanciato già la versione in lingua inglese, intitolata: 'Forgiveness'.

'El perdon' è una canzone d'amore, il lamento tormentato di un uomo disperato per la fine della sua storia che vaga per la strada parlando alla sua donna perduta, la quale sta anche per sposare un altro uomo ma che in realtà non lo ha mai dimenticato e prova ancora dei sentimenti per lui. Persino il padre della ragazza ostacola il loro legame, ma lui dichiara che non si arrenderà e combatterà per il loro amore, perché solo quando si perde una cosa si capisce e si apprezza la sua importanza.

Un greatest hits in uscita dopo i guai con la giustizia

Un momento d'oro, quindi, per Enrique Iglesias, che nel corso della sua carriera di cantante ha venduto oltre cento milioni di dischi in tutto il mondo, collezionando una hit dietro l'altra, da 'Bailamos' a 'Bailando' facendo ballare milioni di persone. Lo scorso 17 luglio è uscito 'One', il doppio album di Enrique Iglesias, suo primo greatest hits cantato interamente in spagnolo, trainato dal fortunato singolo 'Noche y de dia' in cui collabora con la star portoricana del reggaeton Yandel e il producer spagnolo Juan Magan. Recentemente il cantante spagnolo ha avuto problemi con la giustizia: il fatto è accaduto a Miami, dove Enrique Iglesias pare sia stato sorpreso a guidare in una corsia preferenziale addirittura con la patente scaduta, la vicenda si è conclusa bene per lui, dal momento che è stato condannato a pagare una multa.
Segui la nostra pagina Facebook!