Tra i tantissimi vip assidui frequentatori dei social network, nonché protagonisti di continui scatti fotografici definiti ''selfie'' non figura assolutamente Cate Blanchett. Infatti, l'attrice australiana appare un po' come una sorta di mosca bianca nel mondo dello showbiz, visto il modo in cui si è espressa sulla tematica ''selfie e social'' nel corso di un'intervista rilasciata a ''Yahoo! Beauty''. L'artista quarantaseienne, protagonista di tante pellicole hollywoodiane tra cui spiccano ''Il signore degli anelli'', ''Elizabeth, The Golden Age'' e ''Il curioso caso di Benjamin Button'', ha dichiarato di non essere una fan di Instagram e altri social, in quanto a suo avviso il mondo dei social media genera gelosie e rivalità fra le persone, le quali tenderebbero a dare troppa importanza a cosa pensano i follower.

Ecco, a tal proposito, cosa dice la Blanchett: ''Non concepisco questa mania di raccogliere più 'like' possibili, è un atteggiamento da bambini all'asilo. Per me i social media rappresentano un modo per dividere la gente; con certi comportamenti sembra che ognuno voglia dimostrare agli altri che la sua vita è migliore''.

''Scattarsi i selfie è una cosa patetica''

La bella attrice nativa di Melbourne si sofferma anche sui cosiddetti ''selfie'', che impazzano da un paio di anni nel web, ovvero il modo di chiamare gli auto-scatti fotografici che ritraggono i più disparati momenti della giornata e che vengono pubblicati sui vari Instagram, Twitter e Facebook da milioni di persone tra cui tanti attori, calciatori e modelle.

Cate dice: ''Tutti quelli che trascorrono ore e ore della propria giornata ad auto-fotografarsi per poi inviare le proprie immagini agli altri, è come se cercassero una sorta di approvazione sociale. A me non piace, anzi mi sembra un comportamento paranoico, ma vedo che tanta gente si fissa su queste cose.

Mi farebbe ovviamente piacere sapere che la gente vada a vedere i film in cui recito al Cinema, ma certamente non cercherei mai di attuare comportamenti come i selfie, che sembrano comunicare 'oh, vi sono piaciuta? come sembravo?'. Ribadisco, credo sia patetico preoccuparsi di quello che vuoi gli altri pensino di te.

Io non potrei mai farcela''.

Cate Blanchett ricoperta di tatuaggi? Un effetto visivo.

A Cate non piaceranno i selfie, ma dimostra di essere molto fotogenica sfoggiando un'eterna bellezza, considerando le foto provenienti dalla passerella dell'edizione numero 53 del N.Y. Film Festival. La Blanchett ha presenziato a New York per la prima dell'ultimo film che la vede protagonista, dal titolo ''Carol''. Per l'occasione, ha spiazzato tutti i fotoreporter indossando un vestito nero trasparente da sera su cui c'erano scritte e disegni floreali che davano l'impressione di tatuaggi veri e propri, facendo apparire una Blanchett inedita, ovvero sul red carpet con il corpo pieno di tattoo. Infatti, i tatuaggi stampati sulle braccia e sul decolletè di Cate creavano un effetto visivo davvero realistico.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!