Sono in tanti a domandarsi chi ha vinto gli Oscar 2016. È arrivato finalmente il turno di Leonardo DiCaprio? Ce l'avrà fatta il nostro Ennio Morricone ad entrare nella leggenda. Di seguito tutti i vincitori più importanti della premiazione di stanotte. Primo colpo di scena. Sylvester Stallone non ce l'ha fatta: la statuetta come miglior attore non protagonista è andata a Mark Rylance interprete de 'Il ponte delle spie'.

Dall'altra parte, è Alicia Vikander, di 'The Danish Girl', ad aggiudicarsi il premio di miglior attrice non protagonista. La miglior regia è andata invece ad Alejandro Gonzalez Inarritu, di 'Revenant'.

La gloria

Ce l'ha fatta, Leonardo DiCaprio ha vinto l'Oscar 2016 come miglior attore protagonista. La leggenda di Titanic stavolta non è affondato, 'Revenant' è il film che lo consegna alla storia. Un successo scontato, una vittoria mai in discussione.

Ora DiCaprio dovrà stare attento a non cadere nelle reti della 'maledizione' degli Oscar. Neanche tanto a sorpresail premio come miglior attrice protagonista è andato a Brie Larson, la favorita numero uno della vigilia. L'attrice e cantautrice statunitense ha vinto grazie all'interpretazione magistrale nel film Room, diretto daLenny Abrahamson. L'ultimo riconoscimento più prestigioso è andato a 'Spotlight', che ha vinto la statuetta come miglior film, battendo dunque 'Revenant' di DiCaprio e Inarritu.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Si conclude così la notte degli Oscar che passerà alla storia come la prima ad aver regalato il trionfo ad uno degli attori più bravi e carismatici della storia del Cinema.

Gioia tutta italiana

Sì, Ennio Morricone ce l'ha fatta. Il compositore italiano ha vinto la statuetta per la migliore colonna sonora. Morricone, tra i candidati italiani per la premiazione di stanotte, ha così commentato: 'Non c'è grande musica senza un grande film'.

Non ce l'ha fatta invece Paolo Sorrentino per la miglior canzone originale. La 'Simple Song number 3' non è riuscita infatti a competere con 'Writing's on the Wall, del cantante Sam Smith. La palma di miglior film straniero è andata invece a 'Il figlio di Saul', del regista Laszlo Nemes. A Spotlight il premio come miglior sceneggiatura originale, mentre come miglior fotografia è stato premiato 'Revenant' (Emmanuel Lubezki).

Incetta di statuette per 'Fury Road', che si è aggiudicato i premi di miglior montaggio sonoro, costumi, scenografia, sonoro e trucco. Nella categoria miglior film di animazione si è registrato invece il trionfo di 'Inside Out'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto