Il 18 maggio 1881, la famiglia Lentini di Rosolini, in Sicilia, fu allietata dalla nascita di un maschietto: il bimbo era in salute, ma aveva una anomalia molto seria. Era nato con tre gambe. La malformazione di Francesco (così venne chiamato il bambino) fece inorridire i suoi genitori che pensarono solo a nasconderlo. Lo portarono da una lontana zia e poi in una specie di orfanotrofio. Il padre cercò in ogni modo di trovare un chirurgo che potesse porre rimedio alla vistosa anomalia del bambino, ma i medici non si azzardarono ad operarlo per eliminare quella gamba superflua, dissero che sarebbe stato troppo pericoloso e avrebbe messo in pericolo la vita del bambino.

 

Dall'orfanotrofio che lo ospitava il piccolo Francesco ebbe modo di conoscere bambini con problemi molto più gravi dei suoi, c'erano bimbi che non potevano camminare o che erano gravemente mutilati e così si fece forza e cominciò a camminare e poi a saltare alla corda e alla fine anche a pattinare sul ghiaccio. La permanenza in quel ricovero per handicappati fu determinante per il suo futuro. 

Verso gli Stati Uniti

Il 1898 fu un anno felice per il piccolo Francesco, suo padre si imbarcò con lui per gli Stati Uniti, il loro arrivo a Boston avvenne l'8 luglio, con loro viaggiava un certo Giuseppe Magnano, di professione «showman», che diceva di essere lo zio del bambino. I tre si diressero da un fratello del Magnago a Middleton, nel Connecticut. Pare che il presunto zio di Francesco avesse già in tasca un ingaggio molto interessante per lui.

Dopo poco tempo dal suo arrivo negli Stati Uniti, il nome di Frank Lentini capeggiava sui cartelloni del circo Ringling Bros: nello spettacolo, oltre al tripode siciliano, erano presenti una donna cannone, un incantatore di serpenti e un albino. Il fascino di quello strano ragazzo italiano non passò inosservato e nel 1907, nel pieno della sua ascesa come «The Three Legged Sicilian», Frank sposò a Boston un’attrice bellissima, Teresa Murray, da cui ebbe dei figli.

I migliori video del giorno

Ad un certo punto della sua carriera «The Great Lentini» decise di mettersi in proprio e divenne una star internazionale: con la sua terza gamba sapeva fare di tutto, ma decise anche di migliorarsi come persona: divenne un signore colto e autoironico riuscendo sapientemente a trasformare la sua deformità nella sua fortuna.

Ritorno a Rosolini

Nel 1908 Great Lentini volle tornare al suo paese d'origine, ma fu preceduto dalla sua fama. I paesani che lo avevano dileggiato lo accolsero trionfalmente e pare che molti uomini per omaggiarlo indossassero pantaloni con tre gambe. Lentini morì 50 anni fa ricco e felice in Florida a Jacksonville (22 settembre 1966) ed è proprio in quella data che quest'anno i suoi nipoti e pronipoti lo festeggeranno con una grande rimpatriata a Rosolini.