In occasione della grande fiera di fumetti "Romics" in corso a Roma, questo sabato 1° ottobre è intervenuto anche il noto cantautore Amedeo Minghi. L'artista romano nella kermesse fumettistica ha partecipato a due eventi celebrativi dei 25 anni dall'uscita della prima stagione della nota miniserie Tv fantasy "Fantaghirò" di cui Minghi curò le musiche originali. Blasting News era presente e lo ha intervistato, ecco quello che ci ha detto.

Amedeo Minghi, 50 anni di carriera e un nuovo album in arrivo. In uscita il 14 ottobre

Nato a Roma il 12 agosto 1947, Amedeo Minghi ha esordito musicalmente nel 1966 e quindi festeggia quest'anno il 50° anno di carriera, nella quale ha pubblicato decine di album, in studio e live, oltre a due raccolte.

E' anche compositore e autore di numerose canzoni eseguite da altri artisti.

Maestro Minghi, che cosa ci racconta di questo suo nuovo album in arrivo fatto per festeggiare i suoi 50 anni di carriera?

"Sarà un cofanetto con tre dischi. Si tratta di un album che praticamente è fatto tutto di inediti, a parte cinque brani che sono alcuni classici del mio repertorio fra i più famosi ma comunque ricantati e riarrangiati. Tutto il resto invece è assolutamente inedito, sia per quanto riguarda alcuni brani davvero nuovissimi, sia per altri pezzi che avevo scritto da alcuni anni ma che non sono mai stati pubblicati. Ci sono tante cose nuove e tante curiosità, oltre appunto a delle novità scritte appositamente per questo nuovo album."

Quali sono le date di uscita del suo nuovo album?

"Uscirà questo venerdì 14 ottobre. Ma è già attualmente prenotabile online e rivelo che da ieri, primo giorno in cui era possibile farlo, l'album è già al terzo posto fra quelli più prenotati, ma siamo solo all'inizio dell'avventura. Inoltre dal 7 ottobre inizieranno gli hard plays nelle radio e poi appunto dal 14 ottobre il confanetto sarà fisicamente presente ovunque. E' prodotto da Sony quindi siamo a livelli altissimi."

Il nome del nuovo album è “La bussola e il cuore” e sarà un cofanetto composto da tre dischi distinti.

I migliori video del giorno

Il primo di essi si chiama “La bussola” e contiene dieci brani completamente nuovi. Il secondo disco è intitolato “Il cuore” e raccoglie cinque brani classici del suo repertorio che sono stati totalmente riarrangiati e rivisitati. Infine il terzo disco si chiama “Mappe” e contiene ben venti brani registrati da Amedeo Minghi fra gli anni Settanta e Ottanta, i quali però non erano ancora mai stati pubblicati.