2

Death Note, ovvero “quaderno della morte”, è un manga ideato e scritto da Tsugumi Ōba e disegnato da Takeshi Obata. È stato pubblicato in Giappone dal dicembre 2003 al maggio 2006 sul settimanale Weekly Shōnen Jump dalla casa editrice Shūeisha e poi raccolto in 12 tankōbon. In Italia il manga è edito da Planet Manga, etichetta della Panini Comics, ed è stato pubblicato dal novembre 2006 al settembre 2008. Dal manga sono stati tratti una serie Anime e tre film live action.

Alla conferenza del Lucca Comics & Games 2016, la Dynit (oltre alla collaborazione con la Nexo Digital)  ha annunciato di aver comprato i diritti di tutti e tre i live action

Death Note

La storia si incentra su Light Yagami, uno studente delle scuole superiori che trova un quaderno dai poteri soprannaturali chiamato Death Note, gettato sulla Terra dallo shinigami Ryuk.

Dopo aver per caso trovato il Quaderno Della Morte, e averne compreso le potenzialità, Light decide di servirsene per cambiare il mondo, mentre Ryuk lo osserva divertito.

D.N.: The Last Name

Riprendendo la trama da dove eravamo rimasti col primo film, Light si unisce alla squadra speciale capitanata da suo padre per la ricerca di Kira. In questo modo spera di togliere i sospetti che L nutre su di lui. Ma quale dei due avrà la meglio?

Death Note: Light Up The New World Anno 2016: la società contemporanea, altamente informatizzata, è minacciata dal cyber-terrorismo. Emergono nuove figure carismatiche, che hanno ereditato il DNA di Light (interpretato nelle precedenti pellicole da Tatsuya Fujiwara) e di L (il cui ruolo fu allora rivestito da Ken'ichi Matsuyama). Gli eredi dei due geni si sfideranno attorno ad un nuovo Death Note.

I migliori video del giorno

Un elemento cruciale della nuova trama sarà la "Six-Note Rule": fino a sei Death Note possono coesistere nel mondo umano. Di conseguenza, sulla Terra possono coabitare sei Shinigami. Sebbene la regola fosse prevista nel manga originale, nessuno degli adattamenti precedenti l'aveva utilizzata per scopi narrativi.

Purtroppo il metodo di distribuzione dei Death Note non può ancora essere svelato dalla casa editrice.