"la mia vita da zucchina" (titolo originale "Ma vie courgette") è il nuovo lungometraggio completamente girato in stop-motion, scritto da Céline Sciamma e diretto da Claude Barras. Il film d'animazione (o digital animation) è stato accolto con molto entusiasmo al Festival di Cannes e uscirà nelle sale italiane il 1° dicembre.

Il lungometraggio è tratto dall'autobiografia di Gilles Paris intitolata "Autobiografia di una zucchina" (edito in Italia da Piemme)

Il lungometraggio in stop motion

Il protagonista del lungometraggio è Icare, un bambino di 9 anni, soprannominato Zucchina. A seguito della morte della madre, il bambino verrà portato presso la casa famiglia Fontaines Foster Care Center dove conoscerà altri bambini che hanno avuto la sua stessa sorte.

Il protagonista del film, durante la sua permanenza presso la casa - famiglia Fontaines Foster Care Center, avrà modo di conoscere altri bambini tra cui i suoi migliori amici:

Camille è anch'essa orfana e ospite della casa - famiglia. È molto diversa dalle altre bambine ed è forse per questo che tutti i bambini ospiti del Fontaines Foster Care Center sono innamorati di lei. Simon è invece il ragazzo cattivo dal cuore tenero. Abbiamo poi Ahmed Naïve, il ragazzo che a sempre la testa tra le nuvole e che, suo malgrado, è sempre l'anima della festa. Gli piace molto travestirsi da dinosauro, robot o da un dinosauro robot.

Jujube è invece un bambino mangione e ipocondriaco. Mangia tutto quello che gli viene offerto, anche il dentifricio poiché, a detta sua, fa bene alla salute. Alice è una bambina molto introversa e nasconde sempre il suo viso dietro una ciocca di capelli.

I migliori video del giorno

Grazie a Camille riuscirà ad uscire dal suo guscio. Infine c'è Béatrice, una dolce bambina sempre pronta a difendere gli altri.

Ci sono anche personaggi adulti in questo lungometraggio: Raymond è il robusto poliziotto che si affezionerà molto a Zucchina, mentre la zia Ida è la zia di Camille. È una persona molto opportunista e vorrebbe i soldi dell'indennità nel caso in cui la nipote andasse a vivere con lei. Mrs. Papineau è la direttrice dell'orfanotrofio, mentre Mr. Paul è l' insegnate dell'orfanotrofio. Una persona estremamente gentile.

"La mia vita da Zucchina" è una straordinaria opera di poesia e originalità. Ad Annency, è stato premiato come miglior lungometraggio dell'anno ed è considerato uno dei film d'animazione candidati a vincere un Premio Oscar nel 2017.