L'attore abruzzese lino guanciale, dopo il grande successo a teatro con lo spettacolo Ragazzi Di Vita, ispirato all'opera di Pierpaolo Pasolini, è impegnato in un'altra pièce teatrale. Bisogna però sottolineare che Guanciale ha spiegato ai suoi fan sulla sua pagina ufficiale di facebook, che un'indisposizione di salute non lo mette in condizione di prendere parte alle prove dell'opera teatrale I Pugni Ricolmi D'Oro, con la sua compagnia. Di conseguenza ha fatto notare di dover rinunciare allo spettacolo, per consentire ai suoi colleghi e compagni di lavorare nel migliore dei modi, ma ha affermato di essere spettatore, in modo da tornare in grande forma per i prossimi impegni lavorativi e per una volta sarà scalpitante in platea e questo aspetto rappresenta un'eccezione per un attore del suo calibro.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Rap

Gli auguri per una pronta guarigione da parte del pubblico

Non sono mancati i messaggi di affetto per l'attore Lino Guanciale: il pubblico gli ha fatto gli auguri per una pronta guarigione, mostrando il dispiacere per la sua assenza dal palcoscenico, in quando vederlo recitare in teatro è sempre un'emozione.

Inoltre le fan hanno ringraziato l'attore per la sua fantastica interpretazione al Teatro Argentina, con lo spettacolo Ragazzi Di Vita; si deve anche ricordare che Guanciale è anche protagonista di un film, ambientato nella città di Napoli e diretto da un giovane regista. Il protagonista della fiction di Rai Uno viene dallo straordinario successo con la serie televisiva L'Allieva, dove ha vestito i panni dell'affascinante dottor Claudio Conforti.

Ha rivelato in una recente intervista che deve il suo maggiore successo alla Rai e la sua scelta si è dimostrata vincente: infatti, Guanciale ha detto di aver rifiutato il ruolo di Marco Bocci nella serie televisiva Squadra Antimafia. La commedia I Pugni Ricolmi D'Oro sarà presente al Teatro Niccolini, fino all'11 dicembre: si basa attraverso uno sguardo ironico e sempre tagliente di certo teatro didattico di brechtiana memoria, i bizzarri e spietati dispositivi storico-sociali grazie a cui, agli albori del XX secolo, il vecchio Continente, per quanto lanciato verso traguardi mirabolanti nel campo economico e culturale, si ritrovò a essere mal governato da improbabili ministri e imperatori.

I migliori video del giorno

Inoltre vengono ripercorsi alcuni momenti salienti della vicenda di Diederich Hessling, protagonista del romanzo satirico Il suddito di Heinrich Mann e vengo messi mettere in luce i tragicomici meccanismi di affermazione del potere e costruzione del consenso che furono fatali all’Europa.

Per rimanere sempre aggiornati sulle notizie e anticipazioni del mondo della televisione, potete cliccare sul tasto in alto a destra segui e commentare.