Il mondo della musica è in lutto per la scomparsa, lo scorso 18 novembre 2016, della cantante statunitense Sharon Jones. L'artista nata ad Augusta (Georgia, USA) nel 1956, aveva compiuto 60 anni lo scorso 4 maggio e si è spenta a Cooperstown (New York, USA), dove da alcuni anni stava combattendo con un tumore al pancreas. Già nel 2013 la Jones si era operata per un colangiocarcinoma, ma non era mai guarita del tutto. Nel 2015, durante un concerto a Toronto, era salito sul palco anche il suo oncologo e la Jones aveva detto di aver iniziato la chemioterapia e aveva esternato la sua volontà di lottare fino alla fine e di non voler lasciare il canto e la musica.

L'annuncio dell'etichetta discografica

La conferma della Morte di Sharon Jones è stata data dall'etichetta musicale con cui la cantante collaborava, la Daptone Records, attraverso un post su Facebook: "Siamo profondamente rattristati nell'annunciare che Sharon Jones è deceduta oggi dopo un'eroica battaglia contro un cancro al pancreas. Era circondata dai suoi cari, inclusi i Dap-Kings", si legge nella pagina del social network. I familiari sembra abbiano chiesto di evitare fiori ma piuttosto di fare donazioni in favore di organizzazioni no-profit, come la James Brown Family Foundation e la Little Kids Rock.

La carriera di Sharon Jones

Sharon Jones si è formata nel mondo del gospel e del soul, pubblicando il primo singolo nel 1996, "Damn It's Hot". La carriera da corista e turnista svolta nel 2002 quando con la band "Sharon Jones and The Dap-Kings" viene pubblicato il primo album, Dap Dippin' with Sharon Jones and the Dap-Kings. Da lì in poi saranno sei gli album presentati al pubblico da parte della cantante nativa di Augusta.

I migliori video del giorno

Tante le collaborazioni della Jones con grandi artisti della musica internazionale, da Micheal Bublè a Lou Reed, passando per il dj Fatboy Slim e David Byrne. Per il suo stile e per il tono di voce era conosciuta come la "James Brown al femminile" Oltre al mondo della musica Jones si è distinta per aver recitato nel 2007, insieme a Denzel Washington e Forest Whitaker, nella pellicola "The Great Debaters - L'attacco al potere", in cui interpretava il ruolo di Lila, una cantante in un juke joint.