Due dei più grandi musicisti della storia della musica accomunati da una data. L'8 Dicembre 1943 nasceva in Florida Jim Morrison (m. Parigi, 3 Luglio 1971) , nel 1980 invece morì a New York, John Lennon (n. Liverpool 9 Ottobre 1940). Due artisti indimenticabili che hanno segnato la storia del panorama musicale e non solo.

Jim Morrison

Voce e leader carismatico dei Doors, è stato uno dei principali riferimenti per molti giovani negli anni della guerra in Vietnam, dell'assassinio dei fratelli Kenedy e di Martin Luther King. Animale da palcoscenico, angelo ribelle, eroe maledetto, il "Re Lucertola" è stato profeta della libertà.

A causa dei suoi continui inviti alla trasgressione, l'FBI aprì un fascicolo su di lui e nel 1969, venne arrestato per oscenità. La sua vita sentimentale, sempre molto affollata, era minata da comportamenti imprevedibili: passava da momenti di calma piatta ad improvvisi attacchi di violenza. Nel 1970 Jim sposò una delle sue donne, Patricia, ma come prevedibile il matrimonio non durò a lungo a causa della "poligamia" di Morrison. La sua precoce morte, avvenuta in circostanze misteriose, lo ha trasformato in un mito: le raccolte dei Doors continuano a vendere parecchio ed ogni anno migliaia di persone si recano al cimitero di Père Lanchaise a Parigi per vedere la sua tomba.

John Lennon

Compositore e cantante dei Beatles, insieme a Paul McCartney ha formato una delle coppie più importanti nella storia della Musica mondiale e risulta il cantautore di maggior successo nelle classifiche inglesi di tutti i tempi.

I migliori video del giorno

Dopo l'esperienza con i Beatles, John divenne musicista solista, autore di disegni, poeta, attivista politico e paladino del pacifismo, cosa che gli causo problemi con l'FBI . Lennon si sposò due volte: la prima con Cynthia Powell da quale ebbe il figlio Julian, e la seconda con l'artista Yoko Ono da quale ebbe il figlio Sean. Entrambi i figli intrapresero la carriera del padre. Fu assassinato da un fanatico di nome Mark Chapman che lo colpì con quattro colpi di pistola di fronte all'ingresso del Dakota Building (palazzo in cui risiedeva Lennon) a New York. Uno dei colpi trapassò l'aorta, venne trasportato d'urgenza al Roosevelt Hospital dove fu dichiarato morto poco dopo.