E' in uscita “Siamo vento siamo epifania” (Nemapress), di Stefania Romito, scrittrice e conduttrice radiofonica e Pierfranco Bruni, scrittore, del Mibact, consulente per le Enie Mediterranee. L'età informatica è una sorta di “epifania” della mutazione contemporanea che coinvolge anche la letteratura. In questo libro si dimostra come fare anima e digitare in un certo senso l'Amore anche in un mondo dominato da circuiti elettronici, Internet e media. Nostra intervista esclusiva per Blasting News.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Libri

Per un romanticismo 2.0

D - Un libro per così dire “Azzurro Rosa” a 4 mani, una anteprima?

R - Stefania Romito: “Siamo vento siamo epifania” è un libro che narra l’amore, quello con la “A” maiuscola.

Un amore esclusivo che non tutti hanno la fortuna di vivere nel corso della propria esistenza. Un sentimento immenso ed infinito avente la connotazione del sogno, che si manifesta all’improvviso (epifania) e che possiede la leggerezza, la delicatezza e indefinibilità di un soffio di vento.

Quando Pierfranco Bruni mi ha proposto di scrivere a quattro mani un libro di poesie, per me è stato un momento di autentica felicità che non dimenticherò. Nel corso della mia attività letteraria non mi ero mai cimentata con la poesia: non ritenevo di possedere quel quid in più indispensabile per emozionare nell’immediato, come un componimento poetico deve necessariamente fare. Pierfranco Bruni è riuscito a far emergere in me questo “qualcosa in più” permettendo così la nascita di un libro che costituisce un “colloquio d’amore” tra due anime identiche, equivalenti, che si incontrano e che riconoscendosi si amano di un amore intenso e unico.

I migliori video del giorno

R - Pierfranco Bruni: Il nostro libro, in uscita da Nemapress a gennaio 2017, costituisce un perfetto connubio di tradizione e innovazione. Non si tratta del classico libro di poesie. Come ha giustamente affermato Stefania Romito questo testo, straordinario nel suo genere, rappresenta un colloquiare d’amore basato su versi in cui la dolcezza ed il sublime hanno il sapore e l’eleganza di una fiaba antica e ai quali si va ad intrecciare la modernità della parola. Mi piace immaginarlo come un libro scrigno da custodire e nel quale rinvenire un duplice richiamo d’amore in cui la voce maschile si fonde a quella femminile nel canto del sublime.

La sua particolarità è costituita dalla “improvvisazione” che nasce unicamente dal mistero della fantasia: tutti i versi, sia quelli scritti e ancor più quelli orali, sono stati recitati in maniera istantanea e registrati su supporti digitali. Di queste “Improvvisazioni d’autore” sono stati realizzati dei video, alcuni dei quali già pubblicati on-line. Altri verranno mostrati in esclusiva durante il tour di presentazioni che avvieremo in concomitanza con l’uscita del libro.