Le riprese di rimetti a noi i nostri debiti, il film con Marco giallini e Claudio santamaria, sono finite ieri 20 gennaio 2017 e già c'è tantissima ansia e attesa per il film. La regia è di Antonio Morabito, lo stesso de "Il venditore di medicine", film del 2014 sempre con Claudio Santamaria. Sembra proprio che con il film Rimetti a noi i nostri debiti si sia voluto dare uno scenario ben definito dell'Italia: quello della crisi economica. Artigiani senza credito che difficilmente riescono a mandare avanti la propria attività, debiti per acquisti azzardati, perdita del lavoro: tutte queste tematiche fanno parte dell'Italia che a volte vogliamo dimenticare.

L'idea e la trama

Il regista Antonio Morabito afferma di aver avuto un'illuminazione per il film leggendo un articolo sul Paìs. L'articolo in questione dichiarava che alcuni esattori si travestono da Zorro, da pantera o ad esempio da monaco per intimidire i poveri debitori. Da qui parte Rimetti a noi i nostri debiti: c'è Guido che è un magazziniere con uno stipendio che a stento lo fa arrivare a fine mese. Infatti il giovane non può che continuare ad accumulare debiti su debiti. Un giorno però perde il lavoro e i suoi creditori lo aggrediscono fisicamente. L'unica cosa che può fare è lavorare per loro finché il debito non sarà estinto. Guido diventa dunque un esattore sotto la guida dello spietato Franco, interpretato da Giallini.

Le dichiarazioni

Il protagonista del film, Guido, è interpretato da Claudio Santamaria, lo ricorderete per Lo chiamavano Jeeg Robot, che descrive un po' il suo personaggio: mangiato dai debiti non può fare altro che lottare per la sopravvivenza.

I migliori video del giorno

Il film è, secondo l'attore, "una metafora del nostro tempo". Mentre Marco Giallini, guest star di Rocco Schiavone, è Franco e l'attore non si fa scrupoli ad affermare: "Il mio personaggio è una m***a!". Infatti sebbene Franco all'apparenza sembri una bravo padre di famiglia, nel lavoro diventa terribile e spietato, sul "limite" della legalità. Per vederlo nelle sale dovremmo aspettare ancora un po', sicuramente nel 2017, ma la data ufficiale non è stata ancora divulgata.