Il 12, 13 e 15 settembre sono in programma 3 importanti eventi live targati Elisa che festeggia ben 20 anni di onorata carriera. Pop Rock, Acustica e Orchestra sono gli appuntamenti live che verranno messi in scena all'Arena di verona che prevedono diversi arrangiamenti e diverse scenografie. Ma questo non è l'unico evento importante che interessa la cantante triestina; infatti ha dovuto prendere la sofferta decisione di abbandonare l'etichetta discografica 'Sugar', che l'ha accompagnata dall'inizio fino ad ora, per firmare un nuovo contratto con la Universal. In questi anni Elisa è riuscita a raggiungere moltissimi traguardi importanti come 1 disco di diamante, 1 disco multiplatino, 26 dischi di platino e 5 dischi d'oro.

Per non parlare di moltissime importanti collaborazioni con altri artisti, in primis quella con Ennio Morricone per la composizione della canzone [VIDEO] 'Ancora qui' che è stata utilizzata nel film "Django Unchained" di Quentin Tarantino.

Una scelta sofferta ma necessaria

Così viene definita da Elisa la decisione di abbandonare la casa discografica 'Sugar' a favore della più blasonata Universal. Solitamente il cambio della casa discografica è una decisione quasi obbligata per tutti gli artisti che riescono a raggiungere un certo successo, ma in questo caso non è stato così semplice proprio perché la Sugar ha accompagnato Elisa in tutti questi 20 anni di successi, fin da quando fu la madre a firmare il primo contratto in quanto Elisa era ancora minorenne. Infatti, la cantante ha ringraziato profondamente le casa discografica per tutti questi anni, ma adesso è il momento di concentrarsi sul presente e sul futuro.

I migliori video del giorno

Anche se è ancora troppo presto per parlare di nuovi album, possiamo affermare che le date veronesi sono il primo pensiero attuale per la cantante; sicuramente le serate prevedono diversi ospiti importanti, primo tra tutti il maestro Ennio Morricone al quale Elisa è particolarmente affezionata. Morricone è un artista che ci invidia tutto il mondo, solo l'anno scorso è riuscito ad aggiudicarsi l'Oscar alla miglior colonna sonora per avere composto le musiche che hanno fatto da sfondo al film "The Hateful Eight".