Questo primo weekend di aprile è ormai alle porte e si dimostra subito ricco d’interessanti debutti cinematografici da non perdere. Un nuovo film da considerare è I Puffi – Viaggio nella foresta segreta. Quest’ultimo è un cartone animato in 3D e rappresenta il terzo capitolo della saga dei Puffi. E’ stato diretto da parte del regista Kelly Asbury, il quale ha lavorato in precedenza per Shrek 2, Gnomeo e Giulietta e La bella e la bestia. E’ stato prodotto da diversi studios come la Sony Pictures Animation, la Kerner Entertainment Company, la LStar Company e la Wanda Pictures. Debutterà in data 7 aprile negli Stati Uniti e altri territori internazionali come la Germania [VIDEO], l’Olanda e l’Argentina.

Una misteriosa mappa

La sua trama è incentrata sul ritrovamento di una misteriosa mappa, la quale immediatamente attira l’attenzione di Puffetta e dei suoi amici. Successivamente, questo gruppo decide di allearsi con lo scopo di ritrovare la mitica Foresta Proibita. Quest’ultima rappresenta un luogo fiabesco e incantato e ricco di creature magiche. Ovviamente, nel corso di questa missione, i vari protagonisti dovranno contrastare il pericolosissimo Gargamella e il suo gatto Birba.

Un travagliato processo di produzione

La protagonista principale, ovvero Puffetta, è doppiata dall’attrice Demi Lovato, andata alla ribalta grazie a Frozen, Programma protezione principesse e Jonas Brothers: The 3D Concert Experience. Altri attori di rilievo hanno prestato la loro voce per questo cartone animato come Rainn Wilson, Joe Manganiello e Jack McBrayer.

I migliori video del giorno

La sua pre-produzione è iniziata nel lontano 2012, in concomitanza con l’uscita dei Puffi 2. In seguito, la sua lavorazione è stata rallentata e posticipata in seguito a diversi problemi di natura logistica.

Reazioni non convincenti da parte della critica

Se andiamo a considerare la critica, questo film non sembra aver conseguito dei risultati eccelsi. Infatti, secondo il sito Rotten Tomatoes ha solamente ricevuto il 36% di Recensioni positive. E’ stato promosso a pieni voti da parte del The Globe and Mail, TheWrap ed Empire Magazine. E’ stato pienamente stroncato dall’Austin Chronicle, Indiewire e Movie Nation. Dal punto di vista commerciale ed economico, non sembra essere destinato a risultati piuttosto esaltanti. Secondo il sito Pro.boxoffice.com potrebbe guadagnare a malapena 14 milioni di dollari nel corso del suo primo weekend negli Stati Uniti, raggiungendo un incasso totale in questa nazione di 42 milioni contro un budget di produzione di 60 milioni. Per concludere, è possibile affermare che I Puffi – Viaggio nella foresta segreta potrebbe divertire i più piccini e i più sfegatati appassionati dei Puffi, ma nonostante ciò dimostra di essere prevedibile e lineare.