È in rotazione radiofonica dal 5 maggio e disponibile nei digital store musicali il primo singolo di emanuela reviezzo, Non si dimentica. Tra i 70 finalisti di Area Sanremo 2016, concorso canoro che permette di partecipare al Festival della Canzone Italiana nella sezione "Nuove Proposte", la cantante marchigiana (originaria di Altidona, Fermo) debutta nel mondo della discografia italiana con il brano presentato proprio in quell'occasione e prodotto dalla Fenix Entertaiment, nuova etichetta indipendente fondata dai fratelli Di Pasquale, Matteo e Riccardo, Nazzareno Nazziconi e l'attrice cine-televisiva roberta giarrusso.

Non si dimentica, scritto dalla cantautrice Lighea (Sanremo 93/94/95) con la produzione artistica del Maestro Umberto Iervolino (produttore, fra gli altri, di Alexia, Gianluca Grignani e Francesco Renga), è un brano dalle sonorità Pop-Soul che ben si sposano con la voce chiara ma graffiante di questa giovane artista.

La tematica proposta è quella dell'adolescenza, fase transitoria verso l'età adulta che ogni persona vive nella propria intimità in maniera differente, ma mai superficialmente.

Attraverso il suo primo singolo, Emanuela Reviezzo interpreta l'età adolescenziale come "perdita dell'innocenza", come il preciso momento in cui ci si lascia alle spalle la fanciullezza per entrare nel più complicato mondo adulto: Una "transizione mai semplice" - afferma - dove l'ingenuità di uno sguardo va ad infrangersi contro la vita vera, la realtà.

Non si dimentica, per la giovane interprete, rappresenta un cambiamento, l'evoluzione di un equilibrio fatto di sentimenti e sogni, che con il tempo cambiano, trovando in una "nuova vita" l'esatta collocazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Festival Sanremo

Ad accompagnare il lancio del singolo anche un videoclip, con la regia di Ivica (Alessio Caglioni), che prova a ripercorrere i momenti vissuti in adolescenza, facendo riaffiorare in chi guarda la spensieratezza e l'innocenza di quel periodo. Per questo, inoltre, vediamo Emanuela cantare in una stanza colma di tanti oggetti diversi, proprio a simboleggiare i ricordi di un tempo passato, e seduta su un cavallo con manici, uno di quegli attrezzi usati nella disciplina dell'atletica leggera e che tutti, almeno una volta, abbiamo usato a scuola durante le lezioni di educazione fisica.

Biografia

Emanuela Reviezzo ha 20 anni e al momento frequenta la facoltà di Biologia. Da 8 anni studia in un'accademia di canto e da alcuni anni ha avviato una collaborazione con Lighea per la scrittura di brani inediti. Nel 2012 è semifinalista al Festival di Castrocaro con un pezzo intitolato "Perfetta". Il 2016 vede la sua partecipazione alla sponsorizzazione dell'applicazione della Apple XMure, per la quale reinterpreta "Reality" di Lost Frequencies, arrangiata per l'appunto con XMure.

Nello stesso anno è tra gli ospiti del MIR di Rimini ed è tra i 70 finalisti su 600 di Area Sanremo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto