2

Dal 16 al 23 giugno 2017, presso il Museo Geologico "Gemmellaro", sito in C.so Tukory, 131, a Palermo, si terrà la mostra di pittura tripersonale, tutta al femminile, intitolata "Connubio di colori" che vedrà esposte le opere di Luisa Fischetti, Veronica Ribbeni e Giusi Rosa.

Connubio evolutivo

Un tripudio di colori, forme, linee ed elementi naturali che si intrecciano con le fasi evolutive dell'uomo e le arricchiscono di nuove creature meravigliose, luminose e impressionanti. Cromie vivaci, dalle sfumature armoniose e perfettamente in linea con la natura che diventa elemento centrale di tutto il percorso. Le fasi evolutive si alternano a quelle artistiche coinvolgendosi vicendevolmente e diventano un unico corpo imprescindibile.

Elementi naturali e fossili risalenti ad ere geologiche molto diverse, si accostano inconsapevolmente alle nuove creature dell'era contemporanea che si avvicina a loro sotto forma di fiore, trasparenze, singolarità ed elementi astratti che, quasi magicamente, legano i due percorsi trascinando la storia verso il futuro.

Dal fossile all'uovo

La storia, o meglio, la preistoria, traccia una direzione che si sviluppa in percorso evolutivo e che vede l'uomo e la natura che lo circonda il nucleo di tutta l'esistenza: un percorso che inizia con i primi organismi che nascono dalle acque, gli invertebrati, i cristalli, per poi giungere, dopo secoli, all'uomo, alla sua evoluzione nel corpo, nella struttura e nella sua crescita fino alla sua attuale natura di homo sapiens sapiens.

Il percorso pittorico accompagna l'evoluzione con elementi naturali dai colori accesi per congiungere le due rette direttrici verso quell'elemento emblematico della vita e dell'intero mistero umano: un uovo.

I migliori video del giorno

L'uovo assume un valore importantissimo: il simbolo della vita che risorge, che si evolve, che si fa spazio rompendo il guscio degli schemi e del passato trascinando con sé il DNA delle generazioni passate. L'uovo, che in una delle opere, lascia trasparire il suo macroscopico mondo cromatico, si raccoglie il mistero della vita che, nelle sue varie sfumature, può assumere qualsiasi forma e qualunque significato.

Che sia l'uovo ad essere nato prima della gallina è una teoria che ancora desta domande alle quali non si potrà mai rispondere con matematica certezza, ma il fascino della scoperta lascia immaginare scenari imperscrutabili che solo il "contenitore della vita" può conservare, nel tempo e nello spazio.