5

La kermesse estiva torinese del Parco Dora Live 2017 volgerà al termine questo weekend, l'ultimo di Luglio, con altri due ospiti d'eccezione dal mondo del cabaret e dal mondo musicale: Marco 'Baz Bazzoni', amatissimo dal pubblico, recentemente fra i protagonisti dell'edizione 2017 della trasmissione comica 'Made in Sud' su Raidue, e Alexia, la regina della dance italiana, che dal 1996 a oggi ha venduto oltre 6 milioni di dischi nel mondo.

Marco Baz Bazzoni e Alexia sul palco

Venerdì 28 Luglio arriverà sul palco del Parco Dora Live 2017 Marco 'Baz Bazzoni', che intratterrà il pubblico con uno spettacolo molto divertente, con i suoi cavalli di battaglia più altre gag e sketch inediti.

Il 30 Luglio, invece, torino sarà invasa dall'energia e la grinta incontenibile della piccola ma grande Alexia, una delle poche artiste che hanno venduto dischi anche all'estero e in mercati difficilissimi, come quello inglese. In occasione del suo concerto torinese, ripercorriamo la storia musicale di quest'artista, che dovrebbe essere maggiormente valorizzata.

Gli esordi di Alexia come corista e vocalist per Double You e Ice Mc

Alexia (vero nome Alessia Aquilani) inizia la sua carriera nel 1989, sotto lo pseudonimo di Alexia Cooper, dapprima come corista e vocalist per brani dance, e collabora con artisti di punta della dance come i Double You, i Galactica, i Fourteen 14; ma è la collaborazione con Ice Mc che le apre definitivamente le porte del successo: singoli come 'Think About The Way' (ITA #3; UK #38) e 'It's a Rainy Day' (ITA #1; UK #73), pubblicati nel 1994, sono il motore che la spingerà, poi, ad intraprendere una carriera solista, che partirà col botto dal 1995 in poi.

I migliori video del giorno

La carriera solista dance di Alexia: 4 singoli al numero tra 1995 e 1996!

Con "Me And You" e "Summer is Crazy", Alexia debutta come artista solista e l'Italia la premia alla grande: i due singoli arrivano entrambi alla prima posizione in classifica e questo la spinge a pubblicare anche i seguenti "Number One", che arriva al #4 in Italia, e "Uh La La La", probabilmente una delle sue canzoni più famose, oltre che a giungere al #5 in Italia, riesce nell'impresa di entrare nella top 10 inglese, al #10, cosa rarissima per un'artista italiano! Il singolo, di cui furono realizzati due videoclip, diventa la hit più ballata e trasmessa dalle radio nostrane del 1997 e la consacra definitivamente come "Regina della Dance", come tutti, ancora oggi, la conosciamo.

Ed è proprio nel 1997 che esce il suo primo album, "Fan Club", che vende oltre 600,000 copie ed è, principalmente, un successone in Finlandia, dove arriva al #1, e in Francia.

Alexia, nel 1998, è già pronta a sfornare il secondo album "The Party", che replica il successo del precedente (vendendo oltre 500,000 copie), grazie a hits come "Gimme Love" e "The Music I Like", che diventano, rispettivamente, il suo terzo e quarto singolo al numero uno in Italia!

Nel 1999, inarrestabile, Alexia esce con un'altra hit indimenticabile, tra le sue più belle canzoni, "Goodbye": quel singolo arriva al #7 e apre le porte al suo terzo disco, "Happy", da cui è tratto l'omonimo singolo che diventa un'altra sua hit (#11 in Italia), che ancora adesso viene programmata per radio ed utilizzata per spot promozionali.

"The Hits", i successi: oltre 2 milioni di copie vendute

Nel 2000, l'artista originaria di La Spezia pubblica la sua prima raccolta di successi, "The Hits", anticipata dal singolo "Ti Amo Ti Amo" (#18 ITA): il disco è un super successo e vende oltre 2 milioni di copie, diventando così il suo album di maggior impatto sul pubblico. Nel 2001, Alexia torna con il suo ultimo disco in inglese, "Mad for Music", anticipato dalla famosa "Money Honey" e chiude, anche se non definitivamente, con il genere eurodance.

"Dimmi Come" e l'inizio della carriera solista in italiano

Il 2002 è l'anno della rinascita per Alexia: la cantante ligure si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo, con un look totalmente rinnovato, e fa impazzire tutta la folla rivoluzionando, di per sé, il Festival stesso portando un brano dance, italiano, che è diventata una pietra miliare del pop nostrano: "Dimmi Come".

Il brano in questione si classifica secondo e vende oltre 50.000 copie in Italia, dove arriva sino alla quinta posizione in classifica. Il successo del singolo traina anche "Alexia" (#14), il primo album in italiano (che riprende alcuni brani di "Mad for Music", tradotti nella nostra lingua), al successo: circa 120,000 copie vendute.

Alexia vince il Festival di Sanremo 2003 con "Per Dire Di No"

Nel 2003, Alexia torna al Festival di Sanremo, stavolta con una ballad raffinata che dimostra anche le sue meravigliose doti vocali, e stavolta trionfa: "Per Dire di No" vince la manifestazione canora e approda in top 10 (#9 ITA). Poco dopo esce anche l'album "Il Cuore A Modo Mio" (#17), un album tra pop, dance e influenze blues.

Nel 2004, Alexia pubblica il singolo "You Need Love / Come Tu Mi Vuoi" e l'album "Gli Occhi Grandi della Luna", un disco ancora più blues del precedente e con collaborazioni di altissimo livello, tra cui Diane Warren (che scrive per lei la versione inglese del brano "Se Te Ne Vai Così") e Sam Watters e Louis Biancanello, già produttori di Anastacia. Nel 2005, Alexia torna al Festival di Sanremo con "Da Grande", che dà anche il titolo al suo secondo Best Of uscito in concomitanza alla kermesse, e si classifica 2a nella categoria Donne.

Alexia torna al successo con Mario Lavezzi al Festival di Sanremo 2009: ecco "Biancaneve"

Dopo l'esperienza del Sanremo 2005, Alexia si prende una pausa per tornare poi nel 2008 con l'album "Alè" (e con un rinnovato caschetto corto biondo) che sarà poi riproposto, nel 2009, nella versione "Ale & Co", in occasione della sua quarta partecipazione al Festival di Sanremo con Mario Lavezzi.

La loro "Biancaneve" diventa un successo e si classifica al #6 in Italia. Da quel disco escono i singoli "Grande Coraggio", "Guardarti Dentro" e "E non Sai". Quest'ultimo singolo, che vede la partecipazione di Madame SiSi, dedica il videoclip alla lotta contro l'omofobia e vince un prestigioso premio al Roma Videoclip Festival. Nel 2010 esce "Star" e l'album "Stars", che critica il mondo dei talent show.

Nel 2012, Alexia pubblica il singolo a sé "A Volte Si, A Volte No" e, nel 2013, pubblica l'album di cover, "ICanzonissime", riproponendo i successi cantanti come ospite fissa del programma di Raiuno di Carlo Conti, "I Migliori Anni". Nell'album compare un solo inedito, il singolo "Io No", che parla di droga. Alexia riappare nel 2015, in grandissima forma, biondissima e piena di (finti) tatuaggi nell'album cover di "Tu Puoi Se Vuoi", il suo dodicesimo album d'inediti, anticipato dal singolo "Il Mondo Non Accetta Le Parole", che critica la mancanza di vera comunicazione nel mondo, e seguito da "Sento" e "Prenditi La Vita".

Quest'anno Alexia, che ha compiuto 50 anni, ha annunciato l'uscita, per Settembre 2017, del suo 13esimo album di studio, "Quell'Altra", e ha pubblicato due nuovi singoli "Beata Gioventù", dedicata proprio ai suoi 50 anni e alle bellissime estati vissute, e "La Cura Per Me", sigla del Milano Pride 2017, inno all'amore universale.

Appuntamento con il concerto gratuito di Alexia al Parco Dora Live è per il 30 Luglio dalle 20.30!