Il sito dedito al fervido mercato cinematografico di Hollywood Deadline ha annunciato che DC e Warner Bros sono a lavoro su un film che racconterà le origini del più temuto principe pagliaccio della criminalità fumettistica, cioè joker e Martin Scorsese [VIDEO] sarà il produttore insieme a Scott Philips che si occuperà anche della regia.

Nomi di alto livello per questo spin-off molto importante

Non solo, il regista della commedia 'Starsky & Hutch' e della trilogia 'Una notte da Leoni' aiuterà nella scrittura Scott Silver (autore di '8Mile', 'The Fighter' e 'L'ultima tempesta'), non si sa, però, ancora come questa pellicola potrà collocarsi tra gli altri film targati Warner-DC.

É sicuro, comunque, che questo progetto dedicato al folle cattivo creato nel '40 da Bob Kane, Bill Finger e Jerry Robinson sarà staccato da DC Extended Universe e ha intenzione di allargare gli universi di DC facendo da apri pista a pellicole con storie e attori diversi e totalmente nuovi.

Un nuovo volto di Joker, ma anche conferme per altri progetti

Per il nuovo Joker, il più simbolico castigo di Batman, infatti, servirà un interprete più giovane e l'ambientazione sarà di certo una Gotham City anni '80, un crime hard-boiled molto realistico, che ricorderà moltissimo le atmosfere di 'Re per una notte', 'Toro Scatenato' e 'Taxi Driver'. Si vedrà, quindi, una città lercia e oscura nella quale la società criminosa farà da padrona in tutto il proprio pessimismo e in tutta la propria angoscia.

I migliori video del giorno

In contemporanea è arrivata anche la notizia secondo la quale Jared Leto reinterpreterà Joker in 'Gotham City Sirens', spin-off su Harley Quinn e in 'Suicide Squad 2'. Ovviamente siamo davanti a un progetto delicato, visto che è molto difficile rappresentare al meglio la cattiveria e la follia di questo criminale malato di mente.

Questo Joker dovrà essere il più fedele possibile al fumetto

Questo film sulle sue origini dovrebbe, in qualche modo, alleggerire i toni drammatici con i quali è stato sempre descritto Joker, proprio perché è quasi impossibile entrare in empatia con lui. Per non sbagliare si seguirà il fumetto 'The Killing Joke' di Alan Moore. Tutti gli appassionati si sentono già in dovere di sperare in un buon film, in grado, per lo meno, di non scalfire l'immagine che hanno di Joker. Aspettiamoci, quindi, un supercattivo somigliante a Travis Bickle che sparge violenza in una Gotham pericolosa ed estraniante.