saw, altrimenti noto come l’enigmista, torna in Italia nelle sale dei cinema per l’ottavo capitolo della saga omonima in occasione di Halloween. Uscito negli Stati Uniti il 27 ottobre, potrebbe essere davvero l’ultima pellicola della serie horror inaugurata nel 2004 da James Wan e Leigh Whannell. Ambientato a dieci anni dalla morte di Johnatan “John” Kramer (sempre interpretato da Tobin Bell), Saw: Legacy o Jigsaw potrebbe essere il più cruento tra i film proposti finora. La trama non lascia dubbi sull’eredità lasciata dal serial killer alle vittime che sono sopravvissute ai suoi giochi.

Distribuito nello stesso anno del ritorno al cinema di IT, Saw: Legacy potrebbe avere un finale a sorpresa.

Kramer è morto al termine di Saw III, ma i suoi seguaci hanno continuato a mettere alla prova chi ritenevano colpevole d’una grave mancanza da espiare. Le recensioni statunitensi non sono state particolarmente entusiastiche, sebbene gli appassionati del franchise aspettino questo titolo da circa un anno — quando sono cominciate le riprese. Quale che possa essere il responso sul presunto epilogo di Saw, potrebbe essere la scelta giusta per celebrare Halloween con un film vietato ai minori negli Stati Uniti per l’eccesso di violenza.

Saw e le origini 'grassroots'

Saw, arrivato in Italia come Saw - L’enigmista il 14 ottobre 2005, è stato girato in appena 18 giorni con un budget da 1,2 milioni di dollari. Nella prima settimana al botteghino ha incassato oltre 1,8 milioni soltanto in Europa e un totale di circa 56 negli Stati Uniti.

I migliori video del giorno

Il primo capitolo – diretto da James Wan – ha ingaggiato fra gli attori anche Leigh Whannell, co-autore della sceneggiatura e socio del regista. La regia di Saw: Legacy è stata affidata, invece, ai fratelli Michael e Peter Spierig. Gli incassi del botteghino sono ancora parziali per esprimere un giudizio.

Sebbene non rientri fra i film suggeriti da Steven Spielberg [VIDEO] per Halloween, Saw ha ispirato la realizzazione d’un fumetto (Saw: Rebirth, una sorta di prequel del 2005 che è stato trasformato in cartone animato per promuovere Saw II) e due videogiochi: Saw per PlayStation 3, Xbox 360 e PC nel 2009 e il seguito Saw: Flesh & Blood in esclusiva per le due console nel 2010. Con l’uscita dell’ottavo capitolo potremmo assistere alla chiusura d’una saga cinematografica che ha accompagnato i fan per 13 anni. Forse, il numero non è stato scelto a caso.