Si intitolerà "Turtles all the way down", ed uscirà nelle librerie il prossimo 10 ottobre in originale, ed il giorno successivo in Italia con il titolo "Tartarughe all'infinito". E' il nuovo ed atteso romanzo di John Green, scrittore e blogger statunitense che con le sue storie intrise di emozioni ha saputo conquistare un vasto pubblico, giovane e non. A partire da "Cercando Alaska", pubblicato nel 2005, passando attraverso "Città di carta", per arrivare al best seller del 2012 "Colpa delle stelle", Green si è dimostrato attendo ed abile nel raccontare il mondo dei giovani, un universo di fragilità ma anche di coraggio, i cui sentimenti giocano un ruolo chiave.

Perché il titolo 'Turtles all the way down'?

E' lo stesso Green a svelare il significato del titolo, traducibile letteralmente in italiano come "ogni tartaruga poggia su un'altra tartaruga", attraverso un video su Youtube. Questa espressione viene spesso utilizzata in cosmologia in riferimento alla nascita ed al destino dell'universo.

In un aneddoto di uso comune, si racconta che uno scienziato, durante una conferenza, spiegava al pubblico quali fossero le origini del sistema solare [VIDEO], i moti di rotazione e rivoluzione della Terra. Al termine dell'intervento, una signora si rivolse allo scienziato affermando che in realtà la Terra è piatta e poggia sul dorso di una gigantesca tartaruga. L'uomo allora le chiese su cosa poggiasse la tartaruga, e la risposta fu: "Ogni tartaruga poggia su un'altra tartaruga".

I migliori video del giorno

Ma quali temi verranno affrontati nel nuovo romanzo?

"Tartarughe all'infinito" - come racconta l'editore americano - narra della fuga di un milionario e di una lauta ricompensa, ma anche di un'amicizia per la vita, dell'intimità legata ad un'inattesa reunion, di una fan fiction di "Star Wars" e di una tatuara (rettilo indigeno neozelandese, ndr)".

Il Fulcro della storia di Green, però, è Aza Holmes, sedicenne affetta da disturbi mentali che investiga sulla misteriosa sparizione del milionario. Dopo circa due anni dalla confessione di Green, che ammise di soffrire di disturbi ossessivo compulsivi ed ansietà, in questo Libro si fa spazio il progetto dell'autore di raccontare, seppur attraverso la finzione, una realtà più intima.

"Ho lavorato per anni a questo romanzo e sono così felice di poterlo condividere con voi questo ottobre. Questo è stato il mio primo tentativo di scrivere qualcosa che riguardasse da vicino quel genere di disturbo mentale che ha colpito la mia vita sin dall'infanzia. Nonostante sia una storia inventata, in realtà è anche molto personale".

Green promette quindi ai lettori una storia sconvolgente ed intensa, misteriosa ed intima, nello stile che lo ha contraddistinto negli anni e che gli ha permesso di vendere più di 45 milioni di copie in tutto il mondo.