Sul canale di Sto Magazine è comparsa pochi minuti fa una nuova intervista a ghali, il cantante milanese di origine tunisina si è raccontato, come già più volte aveva fatto in passato, facendo numerosi riferimenti a Dragon Ball, lo storico manga giapponese realizzato da Akira Toriyama, cha ha segnato in maniera inequivocabile l'immaginario collettivo delle generazioni cresciute negli ultimi venti anni, in Italia come nel resto del mondo.

Le parole di Ghali a Sto Magazine

Nella breve video intervista rilasciata per Sto Magazine il rapper [VIDEO] autore di 'Album' ha fatto il punto sulla sua carriera e sulla sua crescita, dichiarando di volersi sempre superare – proprio come Goku, il protagonista di Dragon Ball che vive nella speranza di incontrare antagonisti sempre più forti con cui combattere – per raggiungere un livello superiore.

Queste le sue parole rilasciate ai microfoni del web-magazine che quotidianamente segue gli avvenimenti del rap game italiano:

'Quando ho iniziato a pensare alla mia nuova musica l'obbiettivo è stato quello di sempre, cioè ogni volta superarsi e creare qualcosa di nuovo mai fatto prima: quando ascolti Ghali e le sue canzoni, non sentirai mai una canzone ripetuta, proprio per rendere ogni traccia e ogni pezzo una pietra unica nel suo genere.

Quindi l'obbiettivo è sempre quello di superarsi e di divertirsi, facendo musica che ti piace, perchè quando ti piace funziona per tutti. Se fossi Goku non sarei ancora super sayan, ma sarei al livello prima, quando è rosso Kaiōken che torna da Re Kaioh, quindi la resurrezione dopo la morte.

Credo che 'Album' sia a quello stage lì, per raggiungere il massimo livello ce ne vuole ancora, serve tempo, miglioramento sotto diversi aspetti, cultura, tecnica, i veri step che ogni artista deve affrontare nella sua carriera, siamo ancora all'inizio e penso che il bello debba ancora venire.

I migliori video del giorno

Di Goku ce n'è uno, sei Mr.Satan

Quella di Ghali per Dragon Ball è una vera e propria passione, il rapper [VIDEO]classe 1993 non l'ha mai nascosta, anzi ne ha fatto una sorta di marchio di fabbrica. Sono tantissimi infatti i riferimenti al manga di Akira Toriyama presenti nei suoi brani, come ad esempio le frasi :' 'Di Goku ce ne è uno, sei Mr. Satan', oppure 'Non vedi che sono verde? Fumo Namec scusami Dende', rime assolutamente incomprensibili per chi non conosce Dragon Ball, contenute nel brano 'Dende' (ndr, Dende è il nome di un personaggio del noto manga giapponese).