Nei giorni scorsi al #Teatro Gianì di Partinico, l'arte teatrale di Michele #Placido e l'arte della #pittura dell'artista siciliano di impegno civile, Gaetano Porcasi, si sono uniti in un'affascinante spettacolo. Il regista e attore di cinema e fiction continua a portare in tournè "Letto a due piazze", un recital nel quale interpreta monologhi e poesie di diversi poeti e scrittori, principalmente quelli meridionali, come Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello. Due quadri del pittore Porcasi facevano da scenografia. Nelle tele "Le maschere di Pirandello" e "La Sicilia di Sciascia" (entrambe 150 cm x 160 cm), erano raffigurati il drammaturgo nato a Girgenti e lo scrittore di Racalmuto.

Durante lo spettacolo, Michele Placido ha raccontato la sua esperienza e conoscenza con Sciascia, che gli ha dato un paio di consigli da portare con sé nell'ambito lavorativo.

L'omaggio di Gaetano Porcasi a Michele Placido

Concluso il recital, Gaetano Porcasi è stato invitato dall'organizzatore dell'evento, Giuseppe Di Trapani, a salire sul palco. Il pittore siciliano ha consegnato a Michele Placido un libro e un quadro. All'interno del volume, nel quale sono raffigurate la biografia e le opere dell'artista, c'era anche un ritratto del cognato e della sorella dell'attore di Ascoli Satriano. Quest'ultima, collega del pittore di impegno civile all'Istituto d'arte Mario D'Aleo di Monreale. Nel quadro era rappresentata la Sicilia.

Il ringraziamento dell'organizzatore dell'evento, Giuseppe Di Trapani

"Abbiamo vissuto emozioni di incanto - ha commentato, entusiasta, l'organizzatore della manifestazione - Michele Placido e il suo gruppo ci hanno regalato due spettacoli entusiasmanti.

Le melodie delle vecchie canzoni napoletane, il L'uomo dal fiore in bocca di Luigi Pirandello e poi l'Infinito di Giacomo Leopardi, la Divina Commedia e tante altre opere". Il pubblico ha assaporato con grande attenzione ogni momento dello spettacolo e ha applaudito a scena aperta. Di Trapani ha voluto ringraziare tutto lo staff del Teatro Gianì, i tecnici audio e fonici, tutta la segreteria, il presidente della Pro Loco, Benito Coniglio, il presidente del consiglio comunale, Filippo Aiello, che ha voluto omaggiare Michele Placido con delle targhe ricordo, e l'artista Gaetano Porcasi. Infine, ha ringraziato i fratelli Maenza, che hanno voluto caparbiamente partecipare all'evento con la realizzazione del premio alla carriera "Salvatore Maenza", consegnato a conclusione dello spettacolo a Michele Placido. "Finalmente un felice connubio tra impresa e cultura, che potrà sicuramente aprire nuovi spazi al teatro e alla cultura in genere nella nostra città. Michele Placido mi ha promesso che tornerà nel nostro teatro e ci darà una mano per crescere e far sì che eventi culturali sempre più importanti possano essere gustati dal pubblico di Partinico".