In una recente intervista concessa a Vanity Fair – durante la quale ha parlato anche di Guè Pequeno, 50 Cent e Vasco Rossi [VIDEO]sfera ebbasta ha avuto modo di raccontare alcuni momenti della sua infanzia e della sua vita familiare, incluso il rapporto con i suoi genitori.

RockStar

Se dello strettissimo rapporto con la madre, più volte citata, sia nelle interviste che nelle canzoni, il (t)rapper cresciuto tra Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo ha fatto ormai una sorta di marchio di fabbrica – lo stesso discorso si potrebbe fare anche per un altro simbolo del rap 2.0, ovvero Ghali – la figura del padre di Gionata Boschetti (questo il vero nome di Sfera Ebbasta) scomparso quando il rapper aveva solo 13 anni, è stata sicuramente trattata con maggiore riservatezza, almeno fino ad oggi.

Dai racconti fatti nelle ultime interviste dal rapper sembra proprio che l'eredità umana lasciatagli dal padre abbia condizionato in maniera a dir poco significativa il suo approccio all'arte. Soltanto dopo la pubblicazione di 'Rockstar', suo ultimo fortunatissimo album, Sfera ha svelato al mondo la storia del suo primo tatuaggio, un vero e proprio tributo all'anima rock di suo padre, raccontato con queste parole: 'Il mio primo tattoo risale al 7 dicembre 2010, giorno in cui ho compiuto 18 anni. E' una chitarra Stratocaster, proprio come quella di Jimi Hendrix, è un tributo a mio papà, grandissimo appassionato di rock, che mi ha lasciato troppo presto'.

Buon sangue non mente

'Quando avevo solamente undici anni mi ha praticamente imposto di vedere i video del festival di Woodstock del 1969, con Jimi Hendrix e Janis Joplin.

Mio padre era pieno di tatuaggi. Una volta quando ero piccolo ricordo che gli raccontai che avevo già imparato a fumare, ma lui anziché rimproverarmi, mi comprò un pacchetto di sigarette, poi mi disse: dai, fammi vedere se è vero.

Lui fumava canne in bagno, questo l'ho realizzato dopo, all'epoca non riconoscevo ancora quell'odore. Era un vero hippie, sempre in viaggio, faceva per lo più lavori saltuari. Ma lo ringrazio per questo, è riuscito a trasmettermi tutta la sua ribellione, oltre che la passione per la musica.' Con queste parole, rilasciate ai microfoni di Vanity Fair, il rapper attualmente al centro di numerosi ed insistenti rumors – mai confermati dal diretto interessato – relativi ad una sua partecipazione ad X Factor in qualità di giudice [VIDEO], ha voluto raccontare al mondo chi era suo padre: una Rock Star anche lui.