Cannes - Aumenta il fermento in attesa dell'uscita del nuovo film di Paolo Sorrentino Loro [VIDEO], incentrato sulla figura di uno dei personaggi più conosciuti del nostro Paese: Silvio Berlusconi. Il film, che è stato diviso in due parti Loro 1 e Loro 2 che usciranno rispettivamente il 24 Aprile e il 10 Maggio, non è stato inserito tra i film che concorreranno alla Palma d'oro a Cannes quest'anno. Il delegato generale della manifestazione, Thrierry Freamaux, incalzato dai giornalisti sul perché non sia apparso nei cartelloni dei film che concorreranno alla Palma d'oro, ha dichiarato che a causa della divisione del film in due parti si sono creati dei dubbi, ma che ancora è tutto in discussione.

Queste le dichiarazioni al 12 aprile.

Il vero motivo dell'esclusione

Sono diverse le indiscrezioni sui veri motivi che hanno indotto il Festival ad escludere la nuova opera di Sorrentino. Dal sito di gossip politico, Dagospia, appare sempre più evidente che gli organizzatori hanno voluto evitare rischi di una battaglia legale con Berlusconi. In maniera preventiva, il legale del Cavaliere Nicolò Ghedini, ha minacciato ogni sorta di azione legale, al fine di tutelare l'immagine del leader politico di Forza Italia. L'avvocato ha infatti cercato in tutti i modi di bloccare l'uscita del film, definto 'lesivo dell'immagine' di Berlusconi e ha avanzato - nei giorni antecedenti la pubblicazione dei film a concorso a Cannes - tre richieste, secondo quanto dichiarato nel sito Dagospia: Non fare uscire Loro 1 e Loro 2 , non fare debuttare il film a Cannes [VIDEO], tagliare le sequenze che vedono il Cavaliere, interpretato da Tony Servillo, in 'condizioni poco onorevoli'.

Anticipazioni

Sono due i trailer che danno un brevissimo assaggio del discusso film di Sorrentino. In uno si sente la voce del Cavaliere, ricordiamo interpretato da Servillo, che canta "Malafemmena", mentre vengono inquadrati in varie scene gli altri ospiti in completo silenzio, ed alla fine si vede inquadrato da lontano proprio Tony Servillo nei panni di Silvio Berlusconi. Nell'altro, il trailer di lancio, si vedono immagini che mostrano le tanto discusse feste fatte a casa del Cavaliere ed una voce fuori campo che dice: "Te che cosa ti aspettavi: di poter essere l'uomo più ricco del paese, fare il premier e che tutti ti amassero alla follia"? e la voce dell'attore Servillo, molto simile a quella reale di Berlusconi risponde: "Sì, io mi aspettavo proprio questo". Resta l'attesa di sapere quali saranno le dichiarazioni di Silvio Berlusconi all'uscita del film. In effetti, in un primo momento il Cavaliere pareva voler mettere a disposizione le sue residenze per girare alcune scene, salvo poi cambiare idea dichiarando: "Mi sono giunte strane voci, spero non sia così, ma mi sembra un'aggressione politica nei miei confronti".

Il cast

Il film che Paolo Sorrentino ha voluto girare su Silvio Berlusconi, perché lui stesso lo ha definito un archetipo dell'italianità, attraverso il quale raccontare il popolo italiano, vedrà nel cast, oltre a Tony Servillo nei panni del Cavaliere, Elena Sofia Ricci nei panni di Veronica Lario, Riccardo Scamarcio nei panni di Giampaolo Tarantini, Richy Menphis nei panni di Stefano Ricucci, e poi Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai e Lorenzo Gioielli.