Martin Solveig e Claptone sono solo due dei dj che suoneranno sul palco italiano di Monza dello Unite with Tomorrowland, l'evento di musica elettronica e dance che il giorno 28 luglio 2018 per la prima volta si svolgerà anche in Italia. Il festival musicale [VIDEO], grazie ad una connessione streaming, sarà realizzato allo stesso momento sia in Brianza sia in altri 6 Paesi, tra i quali il paese belga Boom, la patria di Tomorrowland, dove da ormai 13 anni si svolge questo evento che attira migliaia di appassionati di musica elettronica. Vediamo ora nel dettaglio chi sono tutti i dj che suoneranno in Italia.

Tomorrowland 2018: Claptone e Martin Solveig due dei Dj che suoneranno in Italia

Il sito ufficiale di Tomorrowland nei mesi scorsi già aveva pubblicato i nomi di Klingande, Yves V, Mike Dem come artisti che prenderanno parte all'evento italiano.

Ora invece finalmente si conoscono i nomi di tutti i dj che saliranno sul palco brianzolo. Durante l’esclusivo cocktail party dedicato al festival che si è tenuto in questi giorni, è stata infatti svelata l'intera line-up italiana di cui faranno parte, oltre ai sopra citati dj, anche: Martin Solveig, Claptone, Malaa, Albertino, Selton, Sdjm, Elements Of Life e Billboard Italia Showcase Feat.

Tomorrowland 2018: in contemporanea collegamento streaming tra 7 Paesi diversi

Tomorrowland Italia [VIDEO] si terrà il 28 luglio 2018 al Parco di Monza su 350 mq di palco e avrà inizio dalle ore 16 per poi terminare alle ore 3 della notte per un totale quasi 10 ore di musica no-stop. Lo spettacolo si svolgerà contemporaneamente in Italia, ad Abu Dhabi, in Libano, a Malta, in Messico, in Spagna e in Taiwan, tutte località che saranno unite tra di loro da un collegamento streaming con Boom.

L'obiettivo del festival è infatti di permettere che questi Paesi possano avvicendare le loro line-up con quella che si svolgerà nella città belga sede principale dell'evento, per permettere così al pubblico pagante di vivere in diretta ciò che viene realizzato alla casa madre di Tomorrowland. Paesi sparsi in tutto il mondo, per alcune ore, dunque, si sentiranno quasi uniti tra di loro e come se tutti stessero nello stesso luogo, anche se in realità si trovano a migliaia di km di distanza. Si ricorda infine che l’ingresso a Unite With Tomorrowland Italia è vietato ai minori di 18 anni e che tutti coloro che non sono riusciti ad acquistare i biglietti dell'evento, potranno sempre vedere il festival da casa su uno dei canali ufficiali del festival nato in Belgio.