I Red Hot Chili Peppers hanno da poco ufficializzato i primi concerti per il nuovo anno: torneranno a suonare in tour a partire dal prossimo 17 febbraio a Hobart, in Australia, poi seguiranno altri otto concerti in Oceania, tra Australia e Nuova Zelanda, fino alla primavera successiva.

La band californiana sarà a Sydney il 19 febbraio per poi toccare nelle settimane seguenti Hunter Valley, Brisbane, Melbourne, Geelong, Adelaide, Perth e si concluderà l'otto marzo con il concerto di Auckland, in Nuova Zelanda.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Concerti e Music Festival

Nessun tour europeo in programma

Per adesso non ci sono tracce di concerti nel continente europeo [VIDEO] ma non sono comunque esclusi concerti in estate: è prassi tipica dei gruppi far partire i propri tour in paesi come l'Australia dove a breve si sta avvicinando proprio l'estate, per poi arrivare in Europa solitamente nel mese di giugno, come hanno fatto finora i Cure, che faranno partire il proprio tour in Sudafrica nel mese di maggio e poi arriveranno i giugno in Italia per l'edizione 2019 del Firenze Rocks [VIDEO].

E come loro anche Ed Sheeran farà lo stesso.

Ricordiamo che Red Hot Chili Peppers mancano in Italia dal 2017, quando hanno suonato a Roma e Milano, rispettivamente lo scorso 20 e 21 luglio all'Ippodromo delle Capannelle per il Rock in Roma e all'Ippodromo del Galoppo di Milano.

I lavori del nuovo album

Si aspetta, con ansia, che siano annunciati i nuovi concerti (forse arriveranno maggiori conferme a dicembre o all'inizio del prossimo anno) con i fan in attesa per quelle che sono le registrazioni del nuovo album della band, il dodicesimo in carriera per Anthony Kiedis e Flea, successore di The Getaway, pubblicato nel 2016.

La band è entrata in studio a metà del mese di ottobre, [VIDEO] e a rivelarlo è stato il cantante Anthony Kiedis al New York Post. La formazione del disco sarà la stessa degli ultimi due album e comprenderà quindi oltre al cantante, Kiedis, il bassista Flea, il batterista Chad Smith e il chitarrista Josh Klinghoffer.

Attivi da oltre 35 anni, con ben undici album in studio pubblicati nel corso della loro carriera, tormentata ma stabilizzatasi nel corso degli anni, i Red Hot Chili Peppers sono sicuramente tra le band più rappresentative del funk-rock/alternative rock: con dischi come Blood Sugar Sex Magic e Californication hanno raggiunto il successo internazionale. In totale hanno venduto ben ottanta milioni di dischi. E non sembrano aver intenzione di fermarsi.