Ha dichiarato di amare il grande Freddie Mercury, e gli ha dedicato il suo primo Golden Globe: il 37enne attore statunitense di origini egiziane, ha trionfato ieri alla cerimonia annuale che anticipa gli Oscar di due mesi, ed ha ricevuto l'ambito riconoscimento per la sua interpretazione del frontman dei Queen. Anche il film ha conquistato il Globe come miglior pellicola drammatica e ci sono buone speranze che conquisti qualche statuetta alla prossima serata degli Oscar. L'attore ha abbracciato Brian May, il chitarrista dei Queen, e ringraziato il batterista Roger Taylor, presenti alla manifestazione, ma il momento più toccante è stato il ringraziamento al compianto leader del gruppo, lo scomparso Freddie Mercury.

Pubblicità

Un momento d'imbarazzo

C'è stato un momento imbarazzante durante la premiazione di Rami Malek: l'attore, salito sul palco, ha cercato di salutare Nicole Kidman, che l'ha visibilmente ignorato dandogli le spalle. Malek, che aveva cercato di attirare l'attenzione dell'attrice mettendole una mano sulla schiena, è apparso imbarazzato e si è rivolto subito verso il pubblico della sala in attesa di ricevere il premio. L'attore è al suo secondo riconoscimento ufficiale: la sua carriera ha preso il volo dopo l'interpretazione di Elliot Alderson nella premiata serie tv "Mr.

Robot". "Bohemian Rhapsody" gli ha permesso di aggiudicarsi il titolo di miglior attore in un film drammatico. Malek ha "sconfitto" gli altri candidati al Globe come Miglior Attore in un Film Drammatico, ovvero Bradley Cooper, interprete di "A Star Is Born" insieme a Lady Gaga, Willem Dafoe nel ruolo di Van Gogh, Lucas Hedges e John David Washington.

Le lacrime sulle note di Bohemian Rhapsody

Rami Malek dopo aver sentito annunciare il suo nome sulle note della canzone che da il titolo al film, è scoppiato in lacrime ed ha abbracciato immediatamente l'uomo che ha permesso la realizzazione del film, il collega ed amico di Freddie, l'eclettico Brian May.

Pubblicità

Annunciato nel 2010, il film, diretto da Bryan Singer e costato 52 milioni di dollari, copre i primi quindici anni dei Queen, dalla nascita del gruppo fino al concerto evento del Live aid, nel 1995. Il film è stato anche teatro della nascita di una storia d'amore: Rami Malek e Lucy Boynton, che nella pellicola interpreta Mary Austin, primo amore e amica per la vita di Freddie Mercury, si sono innamorati sul set del colossal e pochi giorni fa hanno annunciato la loro relazione.